Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Sweetgreen: la catena di fast food con cibi genuini e insalate biologiche

In America sta cambiando lo stile di alimentazione e parte la sfida ai prodotti di Mc Donald’s. Il nuovo network per il momento ha 27 punti vendita, ma cresce al 50 per cento l’anno.

da Posted on
Condivisioni

SWEETGREEN –

Per il momento è ancora una piccola catena, ma promette di crescere a ritmi vertiginosi e il suo boom segnala un cambiamento negli stili di alimentazione degli americani: Sweetgreen è un network di “salad bar”, una specie di fast food con cibi di qualità e prodotti genuini, nel quale ogni cliente, per esempio, ha la possibilità di farsi la sua insalata. Come funziona? Ti metti in fila con un numero e, attraverso un maxischermo, vedi in diretta come stanno preparando la tua insalata, con quali ingredienti, e con quali aggiunte di olio e sale, secondo le tue indicazioni. Inoltre una lavagna viene continuamente aggiornata per indicare la provenienza delle materie prime, a partire dalle fattorie biologiche che coltivano verdure e frutta.

(Le immagini della gallery sono tratte dalla pagina Facebook del salad bar Sweetgreen)

LEGGI ANCHE: Fast Food Genuino, dove le patatine sono cotte al forno e le salse fatte in casa

SWEETGREEN SALAD BAR –

Al momento la catena di Sweetgreen è concentrata nella East Coast americana, con 27 punti vendita, ma cresce al ritmo del 50 per cento l’anno con nuove postazioni a New York e Washington. Lo spazio di mercato che intende occupare è in diretta concorrenza con le grandi catena di fast food come McDonald’s che stanno subendo i colpi di una crisi molto forte per i loro menù altamente calorici. D’altra parte, negli Stati Uniti l’obesità e il diabete sono considerate malattie di massa, quasi una forma di epidemie, e quindi la bio insalata di Sweetgreen, che si può acquistare anche attraverso il web, intercetta proprio la nuova domanda dei consumatori alimentari, più salutisti e meno spreconi.

PER APPROFONDIRE: Ruben, il ristorante di Milano dove si mangia con 1 euro