Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

A Stoccolma, il “supermercato sociale” per aiutare le persone in difficoltà

Un modo per porre un freno agli sprechi di cibo e, allo stesso tempo, andare incontro anche alle esigenze delle famiglie povere che possono acquistare un prodotto in scadenza ma ancora buono, a prezzi molto contenuti.

da Posted on
Condivisioni

SUPERMERCATO SOCIALE –

Solo qualche tempo fa vi abbiamo parlato dell’apertura, negli Stati Uniti, dei supermercati “The Daily Table” in cui, per combattere gli sprechi di cibo, si vendono solo prodotti in scadenza o appena scaduti, ma ancora in ottimo stato e buoni da mangiare.

I SUPERMERCATI THE DAILY TABLE NEGLI STATI UNITI –

Dopo esser stati recuperati nei diversi supermercati e negozi della città, i prodotti vengono rivenduti, a basso costo, nei negozi “The Daily Table”.

Un modo per contrastare gli enormi sprechi di cibo che ancora oggi interessano gli Stati Uniti e, allo stesso tempo, andare incontro anche alle esigenze delle famiglie povere che possono così acquistare un prodotto ancora buono ma a prezzi molto contenuti.

LEGGI ANCHE: Free social market, a Roma e Pescara i supermercati in cui si fa la spesa gratis

SUPERMERCATO SOCIALE IN SVEZIA A STOCCOLMA –

Oggi torniamo sull’argomento e, dagli Stati Uniti ci spostiamo in Europa, per parlarvi di un’iniziativa simile portata avanti, in Svezia, a Stoccolma, dove nel prossimo autunno, aprirà il primo “Supermercato sociale” riservato alle persone e alle famiglie con una situazione economica complicata.

All’interno del supermercato sarà possibile acquistare alimenti vicini alla scadenza oppure non più vendibili a causa ad esempio di un difetto estetico, pensiamo alla frutta troppo matura, o a problemi nell’imballaggio.

SUPERMERCATO SOCIALE PER COMBATTERE SPRECHI DI CIBO –

L’obiettivo che la Ong che ha lanciato il progetto, la Stockholm Stadsmission, spera di raggiungere, è quello di ridurre le 686mila tonnellate di cibo sprecato ogni anno dagli svedesi.

E così come in un normale supermercato, al cliente viene assicurata la possibilità di riconsegnare i prodotti acquistati, nel caso in cui non dovessero più andare bene, presentando lo scontrino.

Così come in ogni altra parte del mondo, anche in Svezia è in aumento il numero di persone che vivono in condizioni economiche difficili. In particolare, non solo è in crescita il numero di senzatetto ma anche quello dei pensionati che non riescono ad arrivare a fine mese.

PER APPROFONDIRE: La spesa al supermercato al tempo della crisi si fa gratis, le iniziative in Europa e in Italia