Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Il manifesto di Donnedamare per stabilimenti balneari ecosostenibili

Presentato nell’ambito di Balnearia a Carrara, il manifesto, che ha ottenuto anche il plauso di Legambiente, si propone di incentivare il turismo in chiave sostenibile.

di Posted on
Condivisioni

STABILIMENTI BALNEARI ECOSOSTENIBILI –

Libero accesso al mare, gestione ecosostenibile degli spazi, salvaguardia della natura, sostenibilità energetica: questi sono solo alcuni punti del decalogo per stabilimenti balneari ecosostenibili redatto da Donnedamare per l’impresa balneare, l’associazione culturale che raggruppa una parte significativa dell’imprenditoria femminile del settore, in collaborazione con CESAB (Centro di ricerche interuniversitario in scienze ambientali e biotecnologie).

LEGGI ANCHE: Il vademecum per mantenere la spiaggia pulita

IL DECALOGO DI DONNEDAMARE PER LE ATTIVITÀ BALNEARI –

Presentato nell’ambito di Balnearia a Carrara, il  manifesto, che ha ottenuto anche il plauso di Legambiente, si propone di incentivare il turismo in chiave sostenibile. Secondo gli operatori del settore balneare infatti, lo sviluppo sostenibile è alla base della crescita turistica, culturale, economica del Paese.

TURISMO SOSTENIBILE –

Il decalogo di Donnedamare ha già ricevuto molte adesioni non solo da parte degli operatori del settore balneare ma anche da parte delle aziende che operano nell’ambito del “sistema mare”.

Per maggiori informazioni cliccate qui.

PER APPROFONDIRE: Nel Salento, a Pescoluse, il primo agri-beach d’Italia