Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

#Senonlosai, l’hashtag per inviare le domande sul tumore al seno

Fino al 31 ottobre è possibile mandare le proprie domande sui social network usando l’hashtag dedicato #senonlosai. Risponde il professor Alberto Luini.

di Posted on
Condivisioni

L’HASHTAG #SENONLOSAI Informare, diffondere la cultura della prevenzione e fornire un supporto concreto per tutti i dubbi e le richieste riguardanti il tumore al seno: con questo scopo nasce l’iniziativa #Senonlosai in occasione del mese della prevenzione del cancro al seno, voluta da Alberto Luini, Co-Direttore del Programma Senologia IEO e Direttore della Divisone di Senologia,

LEGGI ANCHE Come proteggere la tiroide: buone prassi di prevenzione

COME FUNZIONA Fino al 31 ottobre tutte le donne potranno rivolgere le loro domande su temi legati alla prevenzione, la cura di eccellenza, lo stile di vita e tutto ciò che riguarda il seno e in particolare il tumore al seno scrivendo sui social network (Facebook e Twitter) con l’hashtag dedicato #Senonlosai, oppure utilizzando l’apposita sezione del sito web di Alberto Luini.

APPROFONDISCI Obesità e cancro: adesso sappiamo i tumori che nascono dal sovrappeso

UN’E-BOOK CON LE RISPOSTE Il Prof. Luini risponderà direttamente a una selezione delle richieste pervenute. Domande e risposte saranno pubblicate in un e-book dal titolo #Senonlosai – Alberto Luini risponde alle donne, presto disponibile negli store digitali, con la prefazione di Nicoletta Carbone, voce di Radio24.

LEGGI ANCHE Melograno: tutte le proprietà che lo rendono un toccasana per la salute

CHI E’ ALBERTO LUINI Alberto Luini è professore presso la Scuola di Specializzazione in Chirurgia Generale dell’Università degli Studi di Milano e presso la Scuola di Specialità in Oncologia dell’Università di Roma “Tor Vergata”. È membro del consiglio direttivo della Scuola Italiana di Senologia (SIS) e dal 2001 è direttore della Divisione di Senologia dell’Istituto Europeo di Oncologia.