Questo sito contribuisce all'audience di

A Bari, sconti in cinema e negozi e bonus in busta paga per chi sceglie di muoversi in bicicletta

E non solo: le scuole che totalizzeranno il maggior numero di chilometri percorsi in bicicletta dagli studenti riceveranno in regalo tablet e altro materiale hi-tech.

A Bari, sconti in cinema e negozi e bonus in busta paga per chi sceglie di muoversi in bicicletta
Sconti per utilizzo bicicletta
di
Condivisioni

SCONTI PER CHI USA LA BICICLETTA -

Sconti nei negozi o al cinema e bonus in busta paga per tutti i cittadini che decidono di andare in ufficio o semplicemente a fare shopping o a vedere un film in compagnia degli amici, usando la bicicletta: è questo il progetto portato avanti dal Comune di Bari per incentivare la mobilità sostenibile, ridurre notevolmente il traffico in città e l’inquinamento.

Il piano è candidato al finanziamento di 1,6 milioni di euro, di cui un milione stanziato da parte del ministero dell’Ambiente e 600mila euro di contributo da parte del Comune stesso.

LEGGI ANCHE: Al lavoro in bicicletta, in Italia è boom ma in Francia c’è anche un contributo dello Stato

SCONTI PER UTILIZZO BICICLETTA BARI -

Ma gli sconti e i bonus non sono previsti solo per chi dimostra di essersi recato al cinema o nei diversi punti vendita utilizzando le due ruote o per i lavoratori ma anche per le scuole. Gli istituti scolastici che totalizzeranno il maggior numero di chilometri percorsi in bicicletta dagli studenti riceveranno in regalo tablet e altro materiale hi-tech.

IL PROGETTO DEL COMUNE DI BARI -

Quattro le diverse aree in cui è diviso il progetto: “bike to shop”, “bike to cinema”, “bike to work” e “bike to school”. Sarà sufficiente presentare il percorso fatto in bici e registrato su un’apposita app per ottenere sconti fino al 20 per cento nei punti vendita che hanno scelto di aderire all’iniziativa. Un modo anche per sostenere le attività commerciali della città oltre che incentivare l’uso della bicicletta.

BIKE TO WORK: SCONTI E BONUS -

Un progetto davvero importante, portato avanti anche nel Comune di Massarosa in Toscana dove 50 cittadini, selezionati mediante un apposito avviso pubblico, ricevono 25 centesimi per ogni chilometro percorso in bicicletta, con un tetto massimo 6 euro giornalieri e di 50 euro mensili e che speriamo si diffonda presto in tantissime altre città italiane.

PER APPROFONDIRE: A Milano soldi a chi va in bici al lavoro o per portare un figlio a scuola

Ultime Notizie: