Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Energia sostenibile: un comune del Friuli ha stravolto tutti i consumi elettrici

Siamo a Tavagnacco, in provincia di Udine, dove si sono moltiplicati gli impianti, pubblici e privati, di energia da fonti alternative.

Condivisioni

RISPARMIO ENERGETICO FRIULI VENEZIA GIULIA –

A volte sono i comuni più piccoli che danno una direzione di marcia, una linea, al cambiamento. È il caso della piccola comunità di Tavagnacco, in provincia di Udine, dove è stata impostata un’intera politica, a 360 gradi, per risparmiare sui consumi energetici privati e pubblici, migliorare il quadro ambientale, modificare la mobilità sul territorio. Il fatto nuovo e interessante è che siamo in presenza di più azioni, più interventi, tutti però mirati allo stesso obiettivo e all’intero di un complessivo Piano d’azione per l’energia sostenibile.

LEGGI ANCHE: Comunità Solare locale, comuni e cittadini insieme per ridurre i consumi energetici

RISPARMIO SUI CONSUMI ENERGETICI A TAVAGNACCO –

Ma vediamo più da vicino i vari tipi di intervento, a partire dalle varie realizzazioni compiute. Come? Impianti fotovoltaici, con il solare termico, geotermia con pompe di calore, e energia che deriva da fonti idriche con la ristrutturazione di un vecchio mulino in una centrale idroelettrica. Risultato: nelle case, come negli uffici di Tavagnacco, il rifornimento energetico è stato completamente stravolto. Tutto cambiato. Seconda mossa coordinata: incentivare famiglie e imprese, anche con premi di varia natura, a modificare gli impianti delle case e delle fabbriche per puntare sull’efficienza e dunque sul risparmio. Stesso discorso a favore della promozione di gruppi di acquisto per auto elettriche con le quali circolare sul territorio. Infine, la sensibilizzazione dell’opinione pubblica. Attraverso un vero e proprio censimento, fatto dal comune, sui consumi energetici di tutta la comunità. E questo per capire, e segnalare, dove si annidano gli sprechi e dove si può migliorare l’efficienza energetica.

PER APPROFONDIRE: Casa passiva, un modello abitativo per tagliare i consumi energetici ed eliminare gli sprechi

LEGGI ANCHE: