Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Dopo le scimmie nate a tavolino, toccherà all’uomo. Ma una vita clonata è una vita sprecata

In Cina i ricercatori, che fino a quindici anni fa venivano a imparare il mestiere in Italia, sono riusciti a fare nascere due scimpanzé con la clonazione. Una manipolazione che non significa né progresso né benessere.

di Posted on
Condivisioni

RISCHI CLONAZIONE UOMO

Dalla pecora siamo passati alla scimmia, e adesso, molto più presto di quanto immaginiamo, toccherà all’uomo. Le prime due scimmie clonate, Zhong Zgong e Hua Hua, nate nei laboratori cinesi di Suzhou, non sono una buona notizia e pongono un tema serio sul limite che stiamo attraversando. Ovvero sulla possibilità di fare nascere uomini manipolati, con il patrimonio genetico modificato. Uomini a tavolino.

LEGGI ANCHE: Intelligenza artificiale, e se il robot dovesse evolversi a tal punto da fare fuori l’uomo?

SCIMMIE CLONATE

Vorrei sgombrare subito il campo dalla variabile religiosa. Questa scelta dell’uomo in provetta per un credente è inaccettabile, ma provo a ragionare prescindendo da qualsiasi fede.  Nel modo più laico possibile. Il confine che l’uomo, nelle meraviglie del progresso, non deve e non può mai attraversare, se non al prezzo altissimo di sfidare la natura e di violentarla, è un concetto sul quale hanno parlato nei secoli fior di filosofi, da Aristotele a Cartesio. Non spetta a me, a ciascuno di noi, stabilire dove si ponga questo confine, dove c’è da tracciare la linea rossa del limite: ma sicuramente l’uomo a tavolino significa averla abbondantemente valicata.

Immagino l’obiezione: così si rischia di bloccare ricerche scientifiche molto importanti, in particolare quelle che riguardano gli studi di malattie ancora da esplorare, nel rapporto tra causa ed effetto. Per esempio alcuni tipi di tumori. Francamente non capisco come sia possibile arrivare a scoprire il nesso tra il fumo e la modificazione del dna delle cellule fino a farle diventare cancerogene, e l’uomo progettato e creato a tavolino. E in ogni caso, la scienza non deve avere limiti nella sua evoluzione e nell’appassionato tentativo di dare nuove risposte a vecchie domande, tranne uno: quando calpesta l’uomo. E la clonazione dell’essere umano, la manipolazione del suo patrimonio genetico, l’arrivare a fabbricare in provetta uomini biondi o scuri, di sesso maschile o femminile, sono segni di un imbarbarimento che non può lasciarci indifferenti. Per fare una buona ricerca nei campi della biologia e della medicina, non è indispensabile sconvolgere l’ordine naturale. Nessuno e nulla può giustificare un obiettivo simile.

NEL VIDEO, LE IMMAGINI DELLE DUE SCIMMIE CLONATE:

(Fonte: Youtube)

PER APPROFONDIRE: La modernità, il progresso, la tecnologia e i tanti, enormi rischi per la nostra salute

PERICOLI CLONAZIONE UMANA

Di fronte al progresso modernista siamo sempre più arrendevoli. E abbiamo già misurato la gravità di questa sconfitta, per esempio, con la tecnologia che ha invaso le nostre vite, modificandone il tempo, il senso e la profondità. Vogliamo fare il bis con la tecnica della clonazione? Vogliamo continuare ad accettare una modernità uccisa dai modernizzatori? Sono queste le domande che ognuno di noi, in piena libertà, dovrebbe farsi dopo la nascita delle scimmie in un laboratorio cinese. In quella Cina che fino a una quindicina di anni fa mandava i suoi ricercatori nei nostri laboratori per imparare il mestiere di biologo molecolare. E adesso guida questa innovazione dell’uomo nato a tavolino, laddove una vita clonata è e resterà per sempre una vita sprecata.

(Fonte immagine di copertina: Chinese Academy of Sciences)

QUANDO LA TECNOLOGIA È UN RISCHIO:

  1. Civiltà digitale: con troppa tecnologia il rischio è ridere meno e soffrire di più
  2. Troppa tecnologia fa male ai ragazzi: quando lo capiremo? Intanto abbiamo gli studenti più smanettoni del mondo
  3. Ragazzi sempre connessi, ma siamo sicuri che non ci sono rischi? A partire dall’isolamento
  4. Incidenti e rischi dei selfie, c’è una follia in questa deriva. Possiamo fermarla?
  5. La malattia del multitasking: ecco tutti i rischi che corriamo