Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Il pane fatto in casa con la pasta madre, il lievito naturale. L’antica ricetta delle nostre nonne (foto)

L'impasto deve lievitare per una notte prima di procedere alla cottura. La pasta madre consente di ottenere un pane molto morbido, con tanti buchi all'interno, capace di durare molto a lungo. I tempi della cottura nel forno

Condivisioni

RICETTA PANE CON PASTA MADRE

Leggendo la ricetta, a noi torna in mente quel profumo che avvolgeva la cucina tutte le volte in cui le nostre nonne infornavano le pagnotte fatte in casa. Un profumo e un sapore che possiamo provare a ricreare preparando il pane con le nostre mani, con la pasta madre, secondo la tradizione delle nostre nonne che con questo magico impasto preparavano anche le focacce, la pizza e i biscotti e i cornetti per la colazione.

Che aspettate allora: preparate il lievito madre secondo la nostra ricetta, recuperate gli altri ingredienti e correte in cucina a preparare una deliziosa pagnotta dalla crosta croccante e l’interno deliziosamente soffice.

La ricetta richiede un pizzico di tempo e pazienza, ma vedrete che soddisfazione fin dal primo assaggio.

LEGGI ANCHE: Pane raffermo, tante ricette gustose per non sprecarlo 

RICETTA PANE CON LIEVITO MADRE

Prima di cimentarvi nella preparazione, ricordate che le proporzioni farina/pasta madre sono di una parte ogni tre. Ad esempio, se utilizzate 900 gr di farina, dovrete prevedere 300 gr di lievito madre.

INGREDIENTI

  • 300 gr di farina tipo 0
  • 300 gr di farina tipo manitoba
  • 200 gr di lievito madre
  • 100 ml di acqua tiepida
  • 1 cucchiaio d’olio di oliva
  • Un pizzico di sale

PREPARAZIONE

  1. Avviate il primo procedimento la sera, per dare modo all’impasto di lievitare tutta la notte (almeno 6/8 ore).
  2. Setacciate le due farine e disponetele a fontana su un piano di lavoro. Versate la pasta madre, il sale, l’acqua e l’olio. Impastate fino ad ottenere un composto liscio, elastico ed omogeneo.
  3. Riponete l’impasto in una ciotola e fate lievitare fino al raddoppio del volume, ad una temperatura di circa 20° (l’ideale è mettere la ciotola nel forno con la lucina accesa oppure accanto ad un termosifone, se è inverno).
  4. Non appena l’impasto avrà raddoppiato il suo volume, stabilite la forma che volete dare al pane, lavorandola con le mani.
  5. Lasciate lievitare ancora per circa due ore e poi fate cuocere in forno a 200° per 5 minuti, poi a 180° per 20 minuti e poi a 160° per mezz’ora.

E una volta pronto, utilizzate il pane anche per preparare le bruschette, da condire con queste deliziose salse fatte in casa:

6 Comments
  • Massimo Ursella
    23.06.2014

    se metti 100 ml di acqua con 6 etti do farine e due di pasta madre.. mm la vedo dura…

    • NonSprecare
      23.06.2014

      Gentile lettore, la ricetta è collaudata e 100 ml di acqua con l’olio sono sufficienti. La pasta madre inoltre è già molto idratata per cui non occorre altro.

  • Emma Diridio
    25.08.2014

    100 ml di acqua + 1 cucchiaio di olio non sono sufficienti! Mi avete fatto buttare tutto! Oppure la PM è quella liquida? Comunque dosi molto basse. Grazie

  • dopolanotte
    01.03.2015

    Leggo solo ora e lasciatemi dire la mia 🙂
    Per quello che so e che faccio, 100 ml di acqua si usano per il rinfesco di 200 grammi di farina con 200 grammi di pasta madre.
    Anche aggiungendo 1 cucchiaio d’olio, la stessa quantità di acqua per 600 grammi di farina non potrà mai essere sufficiente.
    A meno che l’umano impastante non sia Hulk o non si utilizzi un’impastatrice di un certo livello. Ma questo non so dire, impastando io a mano, non essendo dotato né di Hulk né di impastatrici tipo Bimbo o altro.

  • dopolanotte
    01.03.2015

    Infatti, in questo articolo
    http://www.nonsprecare.it/ricetta-pane-senza-impasto-cotto-pentola
    per 600 grammi di farina mettete 380 grammi di acqua. Certo, cottura diversa, ma l’impasto è quello. Secondo me questi 100 grammi di acqua sono solo un refuso, ma può risultare spiazzante. Grazie e scusatemi.

  • NonSprecare
    02.03.2015

    Certo! Dipende dal procedimento utilizzato e dal tipo di farina. Meglio utilizzarlo per la pizza o i grissini e aspettare ancora qualche rinfresco per il pane.