Questo sito contribuisce all'audience di

Liquore di albicocche, l’antica ricetta per farlo in casa con un tocco di cannella

Profumatissimo, il liquore di albicocche è perfetto per concludere i pasti con gusto ed è un ottimo modo per recuperare e non sprecare la frutta matura.

Liquore di albicocche, l'antica ricetta per farlo in casa con un tocco di cannella
Ricetta liquore di albicocche
di
Condivisioni

RICETTA LIQUORE DI ALBICOCCHE -

Le albicocche, frutti meravigliosi e molto tonici per la pelle, ricche di vitamina A, sono a forte rischio sprechi. Il motivo è semplice: maturano rapidamente e, specie quando sono abbondanti, non sappiamo più che cosa farne quando iniziano a diventare scure. Un modo semplice ed efficace per evitare questo spreco, e trasformarlo in una delizia per la nostra tavola, è quello di realizzare in casa il liquore di albicocche. Con un tocco di cannella, e seguendo questa antica ricetta.

LEGGI ANCHE: Albicocche, un concentrato di proprietà. Aiutano perfino ad abbronzarci in estate

INGREDIENTI

  • 800 gr di albicocche
  • 25 cl di alcol
  • 3 dl di acqua
  • 600 gr di zucchero
  • 1 pezzetto di cannella

PREPARAZIONE

- Lavate, asciugate e dividete le albicocche. Riponetele in un alberello di vetro cilindrico con i noccioli e la cannella, comprimete, coprite con l’alcol, chiudete bene e lasciate macerare per circa 60-70 giorni.

- Preparate uno sciroppo con lo zucchero e un po’ d’acqua, fate cuocere fino a quando non risulta dorato, versate il resto dell’acqua e lasciate raffreddare.

- Unite il liquido della macerazione, filtrate e imbottigliate.

LE MIGLIORI RICETTE A BASE DI ALBICOCCHE:

  1. Crostata con albicocche: la ricetta vegan
  2. Smoothie alla frutta, tre ricette deliziose e nutrienti, perfette per chi pratica sport
  3. Crostata alla frutta, la ricetta di un dolce ricco di proprietà benefiche per la salute

Ultime Notizie:

Il valore dell'onestà non è solo una questione di soldi o di cervello. Ecco perché dilaga la corruzione

Il valore dell’onestà non è solo una questione di soldi o di cervello. Ecco perché dilaga la corruzione

Gli scienziati anglosassoni avvisano: la capacità di imbrogliare ha le sue radici nel cervello. Sarà anche vero, ma sul dilagare della corruzione, del non rispetto di regole e leggi e del malaffare in Italia, uno spreco enorme per il Paese, contano altri fattori, più che la nostra materia grigia. A partire dalla perdita di senso della parola onestà e del suo contrario, disonestà.

continua »