Questo sito contribuisce all'audience di

La ricetta per preparare gli amaretti, deliziosi biscottini in perfetto “stile non sprecare”

Permettono di recuperare gli albumi avanzati da altre preparazioni. Dal gusto intenso, sono una vera e propria delizia da assaporare con una tazza di tè caldo.

La ricetta per preparare gli amaretti, deliziosi biscottini in perfetto “stile non sprecare”
Ricetta amaretti
di
Condivisioni

RICETTA AMARETTI

Dal profumo irresistibile, croccanti fuori ma dal cuore morbido, gli amaretti si caratterizzano per un gusto intenso ottenuto grazie alla presenza delle mandorle tra gli ingredienti. L’ideale con una tazza di tè caldo nel pomeriggio.

LEGGI ANCHE: Canestrelli, la ricetta per preparare in casa i deliziosi biscotti friabili liguri

RICETTA AMARETTI MORBIDI

Semplici da preparare, gli amaretti sono inoltre un dolce in perfetto stile “non sprecare” in quanto permettono di recuperare gli albumi avanzati da altre preparazioni.

PER SAPERNE DI PIÚ: Torta al limone, la ricetta senza burro che recupera gli albumi avanzati

RICETTA AMARETTI ALLE MANDORLE

Vediamo insieme, passo per passo, la ricetta degli amaretti:

INGREDIENTI

  • 150 gr di mandorle dolci
  • 50 gr di mandorle amare
  • 260 gr di zucchero
  • 90 gr di albume d’uovo

PREPARAZIONE

Spellate le mandorle e poi tritatele insieme allo zucchero utilizzando un mixer da cucina. Aggiungete anche gli albumi e amalgamate bene il composto in modo che non risultino grumi.

Ricoprite una teglia con carta forno, riponete il composto in una tasca da pasticcere e create tante noci, distanziate una dall’altra. Schiacciatele leggermente.

Fate riposare per un’ora e poi fate cuocere in forno a 170 gradi per circa 20-25 minuti.

ricetta-amaretti

BISCOTTI FATTI IN CASA, TANTE RICETTE DELIZIOSE:

Ultime Notizie:

Edizioni Precarie, il progetto che recupera le tradizioni artigianali siciliane e combatte gli sprechi

Edizioni Precarie, il progetto che recupera le tradizioni artigianali siciliane e combatte gli sprechi

Le carte alimentari da imballaggio utilizzate dai venditori dei mercati Ballarò, Vucciria e Il Capo, si trasformano in originali quaderni e carte da scrittura: un modo per portare avanti la tradizione di questi luoghi così importanti e, allo stesso tempo, combattere lo spreco di questo materiale, spesso gettato via perché vecchio o rovinato o semplicemente perché già utilizzato.

continua »