Questo sito contribuisce all'audience di

Come curarsi con l’ortica, tutti i benefici per la salute e la ricetta di una nutriente zuppa

Antianemica, ricca di vitamina E, A, C e K e ottima per la digestione. Dietro un’apparenza ostile, nasconde numerose proprietà positive per la nostra salute, di cui si può e si deve approfittare con delle ottime ricette

Come curarsi con l’ortica, tutti i benefici per la salute e la ricetta di una nutriente zuppa
Come curarsi con l'ortica
di
Condivisioni

COME CURARSI CON L’ORTICA –

Sapete che l’ortica, la pianta capace di irritare la pelle al solo contatto, dietro questa sua apparenza ostile, nasconde straordinari benefici per la nostra salute. Nelle sue foglie trovano rifugio delle proprietà davvero molto importanti per il nostro organismo che la rendono un vegetale prezioso per chi vuole curare dei piccoli acciacchi secondo natura. Per scoprire tutti suoi benefici, da sfruttare a tavola con delle ottime ricette, ci siamo fatti aiutare da Ciro Vestita che ha scritto un libro davvero molto utile dal titolo Guarire con le erbe (edizioni Bur).

LEGGI ANCHE: Pasta all’ortica con cannellini, una gustosa ricetta vegetariana facile da preparare 

BENEFICI DELL’ORTICA –

L’ortica è una pianta facilmente reperibile perché, per sua natura, segue gli insediamenti umani dato che si nutre essenzialmente di azoto. Questo elemento chimico è presente in abbondanza nei liquami fognari quindi, da millenni, là dove c’erano capanne e palafitte l’ortica prosperava. La possibilità di trovarla facilmente ha permesso all’uomo di studiarla approfonditamente mettendone in luce gli straordinari pregi sia a livello gastronomico che terapeutico. Uno degli effetti benefici, ad esempio, è la cura della flagosi delle vie urinarie.

PROPRIETÀ ED EFFETTI BENEFICI DELL’ORTICA –

Di questa pianta si utilizzano le foglie e in particolare quelle provenienti dalle cime più fresche di ogni pianta. Quelle vecchie, infatti, potrebbero risultare fibrose e spesso amare. Si raccolgono tra la fine di febbraio e l’inizio di giugno ma le cime migliori sono pronte a marzo, quando le piante sono alte solo pochi centimetri. Ricordatevi, però, di utilizzare sempre i guanti. Uno degli usi più comuni dell’ortica sono i decotti che hanno un leggero effetto lassativo, utile per chi soffre di stitichezza. In generale l’ortica è un importantissimo antianemico, nonostante il suo contenuto di ferro non sia elevato. Inoltre possiede proprietà antiossidanti, che le vengono conferite dall’abbondante presenza di vitamine E, A, C e K. Favorisce l’attivazione degli ormoni sessuali e ha un effetto rimineralizzante, grazie alla presenza di elettroliti e sali minerali. E, se non fosse abbastanza, è anche un ottimo digestivo perché contiene quantità importanti di secretina che favoriscono la formazioni di succhi gastrici, che contribuiscono a migliorare i processi della digestione. Infine l’otica è considerata molto efficace contro la caduta di capelli, unghie fragili e reumatismi e stimola il sistema immunitario.

RICETTE CON L’ORTICA –

L’ortica è ottima per preparare risotti ma si fa apprezzare anche cruda, da unire alle insalate miste. Le foglie di questa pianta, infatti, poco dopo essere state colte perdono totalmente le proprietà urticanti che gli sono costate la pessima fama che si porta dietro. Per mangiarla basta lavarla in modo accurato, condendola con un goccio di olio extravergine di oliva.

COME CURARSI CON L'ORTICA

RICETTA ZUPPA ALL’ORTICA –

Uno dei modi migliori per portare a tavola l’ortica è all’interno di un’ottima zuppa. Ecco come prepararla per 4 persone:

INGREDIENTI

  • 800 gr di foglie giovani di ortica
  • 2 scalogni
  • 1 cipolla bianca
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • 1 pomodoro
  • 1 mazzetto di basilico
  • 1 noce di burro
  • 1 cucchiaio di amido di mais
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • Pepe misto in grani (rosa, verde, bianco, nero) q.b.
  • Sale q.b.

PREPARAZIONE

Per prima cosa bisogna preparare il brodo vegetale: dopo aver tagliato a tocchetti la carota, la costa di sedano e la cipolla e a metà il pomodoro, mettere il tutto in 2 litri di acqua fredda con il basilico e il pepe. Portare a ebollizione, quindi abbassare la fiamma; coprire la pentola e cuocere per un ora.

Successivamente mettere in una padella la noce di burro, un cucchiaio di olio e gli scalogni tritati, far insaporire per qualche minuto.

Aggiungere l’ortica amalgamando bene con un cucchiaio di legno e cuocere per 20-25 minuti, aggiungendo il brodo vegetale poco alla volta.

Unire l’amido di mais e mescolare con cura, in modo che non si formino grumi.

Mescolare fino a quando la zuppa risulta abbastanza densa.

Salare, condire con l’olio rimasto e servire ben calda.

PER APPROFONDIRE: Erbe spontanee in cucina, ecco quali sono le più comuni e alcune gustose ricette

Ultime Notizie: