Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Presto centrali in orbita per l’energia solare

di Posted on
Condivisioni

La messa in orbita di centrali capaci di raccogliere nello spazio l’energia della radiazione solare e trasferirla sulla Terra rappresenta una soluzione percorribile che, sulla base delle tecnologie già oggi sperimentate in laboratorio, può concretizzarsi nell’arco di 10-20 anni. Ne è convinto un gruppo di studiosi dell’Accademia Internazionale di Astronautica (IAA) di Parigi, secondo i quali i progetti di "centrali elettriche nello spazio" possono diventare anche economicamente convenienti nel giro di 30 anni. La soluzione prospettata prevede, in particolare, la messa in orbita geostazionaria sopra l’Equatore (a circa 35.700 km di altezza) di una serie stazioni solari costituite da enormi pannelli che raccoglierebbero l’energia solare trasformandola in energia elettrica. In quella posizione i pannelli lavorerebbero con la massima efficienza 24 ore su 24 per 365 giorni l’anno. L’elettricità così prodotta verrebbe quindi trasformata in fasci di microonde e così trasferita sulla Terra, dove verrebbe ricevuta da apposite stazioni, ritrasformata in energia elettrica e immessa nelle reti di distribuzione. Lo studio condotto da questi scienziati dell’IAA è considerato la prima valutazione di ampio respiro su scala mondiale sulla fattibilità progettuale delle centrali solari. Pur in assenza di una precisa valutazione economica di un progetto di centrali orbitanti, gli autori del rapporto sono convinti della convenienza di percorrere questa strada per contribuire al soddisfacimento del fabbisogno energetico dei prossimi decenni ed invitano pertanto i governi e il settore privato a destinare risorse per implementare le fasi di sviluppo e di dimostrazione di questa tecnologia. TM News