Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

A Barcellona il ponte verde che mangia lo smog del traffico

Il progetto è di uno studio di bioarchitetti e prevede l’uso di un particolare cemento in grado di purificare l’aria ed eliminare le sostanze inquinanti. Sarà la nuova porta verde della città spagnola.

Condivisioni

PONTE BARCELLONA –

Un Ponte, porta di ingresso della città, finora crocevia dello smog alimentato dall’alto livello di traffico.  Tra non molto, però, il Ponte Sarajevo a Barcellona, uno dei primi che si incontrano sull’Avenida Meridiana, l’arteria di entrata a nord della città, sarà un modello in Europa di architettura sostenibile ispirata a una nuova mobilità urbana.

LEGGI ANCHE: Tx Active, il cemento mangia smog in grado di depurare l’aria

IL PROGETTO DEL PONTE SARAJEVO A BARCELLONA –

Il progetto, firmato dallo studio di bioarchitetti catalani Bcq, prevede il rivestimento dell’intera struttura con cemento fotocatalitico, a base di biossido di titanio, che in presenza della luce solare è in grado si spezzettare ed eliminare le sostanze inquinanti e di purificare l’aria. Il ponte Sarajevo sarà tutto illuminato con la tecnologia LED, alimentata naturalmente dalla luce solare. E i lati saranno foderati di pareti verdi, con piante rampicanti e arbusti, in grado di creare zone ombreggiate per il relax dei cittadini.

IL PONTE ANTI-SMOG DI BARCELLONA –

In pratica una delle zone più inquinate e trafficate di Barcellona sarà trasformata in una porta verde della città spagnola, un vero e proprio giardino sospeso nell’aria. In grado di migliorare l’estetica della zona e la qualità della vita dei cittadini residenti.

PER APPROFONDIRE: Alberi sul Tamigi, a Londra via libera al Garden Bridge, il ponte più green d’Europa