Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Picnic a rifiuti zero, guardate come è semplice. Più di 50 ospiti, e solo mezzo secchio di scarti (foto)

Come funziona un picnic davvero sostenibile? Basta un piccolo metodo. Zero plastica per piatti, forchette e bicchieri, tutti eco. E zero spazzatura, tutto diventa compost.

Condivisioni

PICNIC ECOLOGICO

Il giorno di Pasquetta ho fatto finalmente un vero picnic a rifiuti zero. E ho scoperto quanto è semplice, quanto potremmo provarci tutti con effetti straordinari. Siamo a Panarea, una piccola isola dell’arcipelago delle Eolie, dove Derek e Jenny, una vivace coppia che vive sei mesi in Svizzera e sei mesi in Italia, hanno invitato i loro amici in una piccola fattoria eoliana, piazzata sulla cima settentrionale dell’isola.

Il luogo si chiama “La casa della libertà“, nome non originale, ma certo appropriato alla magia di questo piccolo ritrovo tra il mare e la campagna. La vegetazione è la tipica macchia mediterranea, molto folta. Poi ci sono gli ulivi, gli alberi da frutta e un ricco orto. All’interno, galline, conigli e tre asini. Quando sono arrivato, ho contato gli ospiti di Derek e Jenny: 52 persone, tutte con molto appetito, considerando che stiamo celebrando il rito del picnic di Pasquetta. Salsicce alla brace, vino in abbondanza, pizze rustiche, frittate di patate e uova, pastiere. Girando gli occhi attorno ai tavoli, mi sono fatto una domanda: “Come faranno con i rifiuti di 52 persone affamate”? 

LEGGI ANCHE: Plastica anche nell’acqua, pessima scoperta. La soluzione è una sola: ridurne l’uso. E non è difficile

COME FARE UN PICNIC ECOLOGICO

La risposta mi è arrivata esaminando con un minimo di attenzione posate, bicchieri e tovaglioli. Zero plastica. I piatti in foglie di palma e in cellulosa bio; forchette e coltelli in legno; bicchieri in ceramica oppure in carta bio, come i tovaglioli. Alla fine del pranzo sono andato da Derek che intanto stava raccogliendo gli avanzi, e mi sono fatto spiegare il meccanismo del picnic a rifiuti zero. Tutte le vettovaglie vengono raccolte e mischiate con l’umido: in poco tempo diventeranno compost perfetto da utilizzare per la fattoria. Dunque, un concime naturale. E i rifiuti da smaltire? Per un pranzo di Pasquetta di 52 persone si sono così ridotti ad appena mezzo secchio (di piccole dimensioni), e di fatto contenevano soltanto qualche vaschetta in polistirolo necessaria per trasportare qui i pezzi di carne acquistati in paese. In poche parole il picnic ecologico è stato servito senza sforzi particolari, in una giornata nella quale in tante altre parti d’Italia, luoghi delicati come questa piccola isola siciliana, abbiamo assistito allo scempio dell’invasione dei rifiuti.

La mia indagine sul campo non poteva finire senza esaminare la provenienza delle vettovaglie bio. Anche qui tutto semplice: i padroni di casa mi hanno fatto visitare il catalogo online di Ecobioshopping.it e ho ritrovato i vari prodotti del nostro picnic. Ho dato un’occhiata attenta ai prezzi, e ho fatto un’altra scoperta interessante: la differenza con gli stessi articoli in plastica è davvero minima. Quindi non è vero che per usare questo materiale ecologico bisogna pagare un extra in termini di forniture. Tra l’altro, trattandosi di materiale più resistente, si può dire che i conti, rispetto alla plastica, sono almeno in pareggio. Cento pezzi di forchette e coltelli bio costano 5,78 euro; in plastica 4,50. La differenza è poco più di un euro. Quando ai piatti, i più costosi in foglia di palma, costano 7,42 euro per 50 pezzi: anche in questo caso, poco più di un euro di differenza rispetto alla plastica.

PER APPROFONDIRE: Basta Poco, e con piccoli gesti possiamo vivere tutti meglio. Leggete i segreti in questo libro

PICNIC A RIFIUTI ZERO

Conclusione: ho fatto il più piacevole picnic della mia vita. Ho scoperto quanto sia davvero semplice ed economico organizzarlo in modo sostenibile. E ho immediatamente iniziato a sognare: se utilizzassimo, come regola, questi materiali ogni volta che se ne presenta la necessità, non avremmo dato tutti un piccolo ma concretissimo contributo a un mondo più pulito? Pensateci, e magari provateci.

RICETTE SUPER PER IL VOSTRO PICNIC:

  1. Torte salate: la raccolta delle ricette più sfiziose, semplici e veloci da preparare
  2. Uova farcite, la migliore ricetta con il tonno, la giardiniera, il prosciutto cotto e il prezzemolo
  3. Caponata in crosta di pasta sfoglia, una ricetta nutriente e sana, davvero gustosa (Foto)
  4. Pizza fatta in casa, una raccolta di ricette gustose e tante originali varianti, anche a base di frutta (foto)
  5. Pizza con gli asparagi, la migliore ricetta per un piatto unico da pranzo e cena