Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Pentole in teflon: ecco tutto quello che c’è da sapere

Per evitare eventuali rischi per la salute, è importante utilizzare correttamente le pentole in teflon: per cominciare non adoperatele come bistecchiere e non lavatele con spugne in fibra d’acciaio. Tutti i consigli utili.

da Posted on
Condivisioni

PENTOLE TEFLON SONO CANCEROGENE? –

È vero che le pentole in teflon sono cancerogene? Una domanda che ci poniamo spesso e un argomento di cui a volte si ritorna a parlare.

LEGGI ANCHE: L’ecoforno, un metodo di cottura che elimina gli sprechi e fa risparmiare tempo

PENTOLE ANTIADERENTI IN TEFLON –

Ideali per cucinare velocemente, questo genere di pentole si caratterizza per il fondo antiaderente rivestito con uno strato di politetrafluoroetilene (PTFE): il Teflon appunto. Un materiale che, generalmente, non è in grado di entrare in contatto con gli alimenti neppure se la cottura raggiunge temperature elevate.

PENTOLE TEFLON PERICOLOSE PER LA SALUTE? –

Indipendentemente dal fatto che risulti graffiato o meno, inizia però a decomporsi se si verifica un surriscaldamento molto prolungato della padella: ad esempio nel caso in cui il tegame viene dimenticato per troppo tempo sul fuoco. Solo così può accadere che il Teflon rilasci il PFOA, l’elemento considerato come cancerogeno. In ogni caso perché questo si verifichi occorre che la pentola raggiunga una temperatura di 450 °C, una situazione alquanto difficile.

Generalmente si tratta di padelle e pentole che hanno una vita piuttosto breve anche se utilizzate correttamente e nella maniera adeguata: in genere 1-2 anni.

PER APPROFONDIRE: Cucina senza forno, come usare la pentola fornetto

COME UTILIZZARE CORRETTAMENTE LE PADELLE IN TEFLON –

Per ottimizzare l’uso delle pentole e padelle in teflon invece:

  • Usate con attenzione le padelle cercando di evitare di graffiarle o scheggiarle. Evitate quindi l’uso di posate in metallo per mescolare il cibo nelle pentole e sostituitele con gli utensili in legno;
  • Non utilizzate le padelle in teflon come bistecchiere o comunque per la cottura senza condimento in quanto in questo modo aumenta notevolmente la temperatura;
  • Non lavate le pentole con spugne in fibre d’acciaio o altre sostanze abrasive;
  • Se notate che la padella è diventata troppo vecchia, sostituitela.

PER SAPERNE DI PIÚ: Metodi di cottura, come preparare gli alimenti per non perderne le proprietà nutritive