Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Mettiamoci una pezza: la sfida del 2015 entro il 15 maggio

Torna l'appuntamento con Mettiamoci una pezza, per l'edizione 2015 si realizzerà una coperta all'uncinetto con lo slogan “Una zona rossa, ovunque si trovi, è questione nazionale”

di Posted on
Condivisioni

METTIAMOCI UNA PEZZA –

Il progetto Mettiamoci una pezza nasce nel 2012 con lo scopo di abbellire monumeti, alberi, panchine in evidente stato di abbandono. Alla prima edizione del 2012 hanno partecipato più di seimila persone da tutto il mondo, spedendo le pezze colorate che sarebbero servite a evidenziare la cura necessaria al territorio colpito dal terremoto de L’Aquila e lasciato abbandonato a se stesso. L’anno successivo l’iniziativa è stata spostata in Emilia Romagna, anch’essa colpita dal sisma.

LEGGI ANCHE: Street art Italia

PEZZE PER L’AQUILA –

L’edizione del 2014 è tornata in Piazza Duomo, a L’Aquila, con ragnatele tessute con lana rossa, inviate ancora una volta da tutto il Paese. Nel 2015 l’associazione organizzatrice Animammersa è rimasta in Piazza Duomo a L’Aquila con l’installazione delle ragnatele per commemorare i primi cinque anni dal sisma del 6 Aprile 2009. Ma c’è di più.

ANIMAMMERSA 2015 –

L’associazione Animammersa vuole partecipare al guinness dei primati realizzando la coperta più grande del mondo per portare la sensibilizzazione nei confronti dell’incuria ovunque nel mondo con lo slogan “una zona rossa ovunque si trovi è questione nazionale”

Per realizzare questo progetto occorre che il vostro materiale arrivi al massimo per il giorno 15 Maggio 2015

Ecco cosa occorre:

  1. “pezze” di lana o di cotone di color lampone, rosse quindi, con tutte le sfumature che ne verranno, esclusivamente lavorate all’uncinetto
  2. Le “pezze” dovranno avere una misura 50x50cm
  3. Ogni pezza deve essere firmata a punto a croce, punto erba, su stoffa, come volete insomma, purché ci sia il vostro nome e il nome della vostra città
  4. Per avere ogni tipo di informazione potete cliccare su questo link

PER APPROFONDIRE: Il web riscopre l’arte dell’uncinetto

LEGGI ANCHE: