Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

“Iocisto”, a Napoli la prima libreria ad azionariato popolare

Si trova nel quartiere Vomero in via Cimarosa 20, ed è un progetto nato per caso grazie soprattutto ai social network.

da Posted on
Condivisioni

LIBRERIA AD AZIONARIATO POPOLARE –

A Napoli la prima libreria “ad azionariato popolare” per la quale tutti i cittadini possono contribuire e sostenerne la gestione, si chiama Iocisto, si trova nel quartiere Vomero in via Cimarosa 20, ed è un progetto nato per caso grazie soprattutto ai social network, che ha preso corpo grazie al crowdfunding e ora ha avviato un progetto per i bambini con i primi soldi raccolti in rete.

LEGGI ANCHE: Pianissimo – libri sulla strada, la libreria itinerante in Sicilia

LA LIBRERIA “IOCISTO” A NAPOLI –

L’idea di una libreria dei cittadini avuta da Ciro Sabatino, giornalista ed ex editore, ha infatti subito riscosso un grandissimo successo su Facebook dove tantissime persone, giorno dopo giorno, hanno raccolto il suo appello, e in tempi record hanno contribuito alla realizzazione della libreria. “Iocisto” è così diventata un’associazione culturale con più di 300 soci, tutti finanziatori della libreria ad azionariato popolare. Un bel segnale e una risposta importante alla crisi che purtroppo negli ultimi tempi ha portato alla chiusura di tanti bookstore dal Nord al Sud del Paese.

LEGGI ANCHE: “Leggiamo due libri al mese”, la proposta del fondatore di Facebook

IOCISTO CROWDFUNDING –

Dopo aver avviato una campagna di crowdfunding sulla piattaforma indiegogo la libreria ha scelto di investire i primi 5000 euro raggiunti, grazie alla generosità di centoundici contribuenti, in uno spazio per bambini. Lo spazio per i piccoli lettori che verrà creato grazie al denaro raccolto online sarà arredato in maniera accogliente, colorata, proprio come una cameretta: sarà un luogo interattivo aperto ai piccoli che vorranno leggere i libri e alle mamme che li accompagnano. Una selezione accurata di testi avrà il compito di accompagnare i bimbi alla pratica della lettura, una sana abitudine che aiuta ad allargare la mente alla scoperta e all’esplorazione oltre l’esperienza diretta, potenziando così memoria, capacità logiche e astrattive. L’idea alla base è quella di leggere ‘con’ il bambino e non leggere ‘al’ bambino è un modo per creare un dialogo costante, stimolare un confronto, tenere sempre alta la concentrazione.

Oltre ai volumi più popolari, la libreria offrirà spazio e attenzione anche alle piccole case editrici locali e agli scrittori esordienti. Non mancheranno le rassegne culturali e le presentazioni.Chi desidera far parte dell’iniziativa può iscriversi all’associazione culturale, diventare azionista della libreria e contribuire alla sua gestione.

PER APPROFONDIRE: Il Bibliomotocarro, la favola di un maestro in pensione che gira l’Italia per insegnare il piacere della lettura ai bambini

LEGGI ANCHE: