Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Lavoro stagionale in agricoltura, un’esperienza importante in un settore in continua crescita

È in continua crescita il numero di giovani che scelgono il “ritorno alla terra”. Le storie di chi ha abbandonato il lavoro in ufficio per dedicarsi all'agricoltura, i voucher rivolti a pensionati, studenti e disoccupati e alcune informazioni utili per lavorare come operatori agricoli temporanei in Italia e all’estero.

Condivisioni

LAVORO STAGIONALE IN AGRICOLTURA

C’è chi vuole vivere una nuova esperienza, chi ne approfitta per viaggiare in Europa zaino in spalla e chi decide di trascorrere una vacanza diversa, imparando nuove cose e mettendo da parte qualche soldo: sono tanti i giovani che, ogni anno, decidono di lavorare per un periodo nei campi, in Italia e all’estero.

Senza contare che, quello dell’agricoltura, è al momento uno dei settori in grado di offrire maggiori possibilità occupazionali ai giovani. Complice la crisi economica ma anche la voglia di abbandonare ritmi di vita e di lavoro stressanti all’insegna della riscoperta del benessere psicofisico, è in continua crescita il numero di giovani che scelgono il ritorno alla terra. Anche dopo aver conseguito una laurea non strettamente legata all’ambito agricolo.

LEGGI ANCHE: Agricoltura in crescita, può salvare il Sud. Grazie a donne e giovani

LAVORO STAGIONALE IN AGRICOLTURA IN ITALIA ED EUROPA

Vi abbiamo raccontato ad esempio la storia di Paolo e Micaela, laureati rispettivamente in Architettura ed Economia che, nonostante un posto di lavoro prestigioso, ad un certo punto hanno deciso di mollare tutto, cambiare vita e dedicarsi alla coltivazione dello zafferano. E la storia di Silvia, una trentenne ligure che ha deciso di dedicarsi all’agricoltura di montagna in Alta Val Trebbia, a Fossoli di Corte Brugnatella. Come rileva Coldiretti, sono ben 50mila le aziende agricole guidate da under 35 in Italia, con un incremento rispetto allo scorso anno.

Un settore che sta conoscendo una fase di rinnovamento, a cominciare dal maggiore interesse verso l’agricoltura biologica e le pratiche ecosostenibili come la riscoperta delle colture tradizionali e la valorizzazione della filiera corta. Fattori che hanno contribuito a riportare i giovani all’agricoltura.

PER APPROFONDIRE: Giovani e donne in agricoltura, oltre 7.500 nuove aziende. Non vi sembra un miracolo da coltivare?

OPERATORI AGRICOLI TEMPORANEI

Lavorare per qualche mese come operatori agricoli temporanei può rivelarsi quindi un’occasione importante per mettersi alla prova in un settore che offre possibilità concrete. Le attività da svolgere riguardano la raccolta di frutta e ortaggi durante la primavera e l’estate, la vendemmia in autunno e la raccolta degli agrumi e delle olive durante l’inverno. Ovviamente, bisogna tenere in conto il fatto che la richiesta di manodopera da parte delle aziende agricole varia a seconda dell’andamento stagionale della produzione. E non dimenticare, inoltre, che si tratta di un lavoro che richiede pazienza, tanta buona volontà e anche un impegno fisico: potrebbe essere necessario trascorrere molte ore nei campi o sollevare pesi.

Intanto, come rende noto Coldiretti, è possibile utilizzare nuovamente i nuovi “voucher” in agricoltura rivolti a pensionati, studenti e disoccupati, per poter lavorare in campagna, nelle vigne per la raccolta dell’uva o nei campi per la raccolta dei prodotti autunnali.

COME TROVARE LAVORO IN AGRICOLTURA

Per lavorare nel settore agricolo in Italia, anche solo per un breve periodo, è possibile rivolgersi direttamente alle singole aziende agricole o verificare le offerte di lavoro dei Centri per l’impiego. Per lo svolgimento di alcune mansioni è possibile che venga richiesto un minimo di esperienza nel settore.

Chi ha invece intenzione di intraprendere questa esperienza all’estero, può consultare i portali relativi alle offerte di lavoro del Paese scelto. In Francia ad esempio, è possibile candidarsi per la vendemmia, la raccolta della frutta e dei legumi. In Germania invece è possibile trovare lavoro nelle fattorie dove, oltre alla raccolta di frutti e ortaggi, ci si dedica anche alla cura degli animali.

I SETTORI DOVE E’ POSSIBILE TROVARE LAVORO: