Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

La moda sostenibile e zero sprechi della cooperativa “La Terza Piuma”

Tappi di plastica e di sughero, vecchi bottoni, cartucce usate: tutto può avere una seconda vita e un nuovo uso. Grazie alla cooperativa “La Terza Piuma” si trasformano in nuovi abiti e oggetti, pezzi unici e originali.

Condivisioni

LA TERZA PIUMA –

Recuperare i materiali e i tessuti inutilizzati e trasformarli in nuovi abiti e accessori, pezzi unici e originali, perfetti per chi desidera distinguersi per uno stile alla moda ma, allo stesso tempo, attento al non spreco: questo l’obiettivo della società cooperativa “La Terza piuma” con sede a Bergamo in Via Divisione Tridentina 4A.

LEGGI ANCHE: Ecco i vestiti realizzati con le bucce d’arancia. Fibre naturali che danno anche vitamine

ABITI E ACCESSORI CON MATERIALI DI RICICLO –

Un punto di raccolta di diversi “rifiuti speciali”: tappi di sughero, tappi di plastica, cartucce esauste, pile, vecchi occhiali, vestiti e presto anche scarpe da ginnastica. Tutti materiali che gli stilisti e le sarte della cooperativa poi riutilizzano per la collezione “Ricreo”. Tra questi anche oggetti spesso talmente usurati da non poter essere introdotti neanche nel circolo della “seconda mano”.

LA COLLEZIONE RICREO DELLA COOPERATIVA LA TERZA PIUMA –

La cooperativa raccoglie il materiale tramite passaparola: nonne che hanno i loro tessuti di una volta in cima agli armadi, tessuti che rischierebbero di essere buttati, abiti che le persone non utilizzano più. Si staccano i bottoni, le maniche, le fettucce: si “smontano” e gli si dona una nuova vita.

E con la cooperativa collaborano anche il Laboratorio Triciclo e altre realtà del territorio che contribuiscono a raccogliere e rimettere in circolazione i diversi materiali.

Presso la cooperativa si possono acquistare o scambiare capi d’abbigliamento, giochi, libri e accessori per la casa usati.

La collezione Ricreo della cooperativa La Terza Piuma

PER SAPERNE DI PIÚ: Come vestirsi bene spendendo poco, consigli di stile per non sprecare denaro

L’ATTIVITÀ DELLA COOPERATIVA “LA TERZA PIUMA” –

La cooperativa organizza inoltre seminari, convegni, mercatini, corsi e laboratori, con il fine di sensibilizzare alla sostenibilità ambientale.

“La Terza Piuma” al momento è attiva solo a Bergamo ma lo scopo della cooperativa è fare in modo che questa realtà si diffonda il più possibile: ogni città potrebbe avere la sua Terza Piuma. La cooperativa si augura che, così come accade per le comunità del cibo, anche nel caso della moda, si formino delle comunità in grado di condividere una maggiore consapevolezza nell’acquisto di capi di abbigliamento, all’insegna del risparmio e del non spreco.

Il progetto è in concorso per l’edizione 2015 del Premio Non Sprecare. Per conoscere il bando e partecipare vai qui! 

Se il progetto ti è piaciuto condividilo su Facebook, Twitter e G+!

PER APPROFONDIRE: Abiti da sposa con carta riciclata, i modelli della stilista-fata Asya Kozina