Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

La scelta verde di comprare on line

di Posted on
Condivisioni

Dal passaggio alle buste biodegradabili e agli shopper che ci si porta da casa fino alla scomparsa totale delle buste ce ne vorrà certamente. Ma se le vendite online seguiranno i ritmi di crescita americani dell’ultimo anno, anche in Europa possiamo aspettarci presto perlomeno un dimezzamento nella produzione delle sporte e delle buste. Ma anche una diminuzione nell’uso del mezzo privato per recarsi nei negozi, quindi un minor consumo di carburante e così via.

L’attitudine ad acquistare online degli americani è oggi resa ancora più stimolante dalla possibilità di farlo via cellulare e tablet. La spinta dei movimenti “Occupy” che hanno incoraggiato negli ultimi tempi questi canali commerciali alternativi ha fatto la sua parte. E’ accaduto infatti che il lunedì successivo al giorno del ringraziamento – dati IBM Benchmark alla mano –  si sia stimata una crescita delle transazioni online pari al 20% rispetto all’anno precedente. Sorprendente il dato di crescita delle stesse transazioni effettuate da cellulare o tablet pari all’8,5%.

Anche i grandi nomi come Wall Mart, Barneys e Barnes & Noble, si sono adeguati ai tempi per non perdere terreno con la clientela, promuovendo gli acquisti online con sconti fino al 75% e offrendo la spedizione gratuita. I dati e le interviste successive evidenziano un acquirente evoluto in grado di valutare sempre di più la trasparenza di un marchio proprio quando è in grado di avvicinarsi al consumatore, non solo sul punto vendita.  Segno di una evidente controtendenza del mercato che chiede risparmio e seleziona i suoi “desideri”, magari passando anche per un minor impatto ambientale.

Ecoseven