Questo sito contribuisce alla audience di

Il sonno sarà una delle idee forti del 2016. Dormire diventa un comandamento

Il 40 per cento della popolazione dorme meno di sei ore a notte: troppo poche. In America le aziende iniziano a vietare ai dipendenti di restare in ufficio fino a sera. Il sonno è la prima medicina dell’uomo: una regola dell’XI secolo.

Il sonno sarà una delle idee forti del 2016. Dormire diventa un comandamento
Importanza del sonno per la salute
di
Condivisioni

IMPORTANZA DEL SONNO -

Nel mondo che rallenta, per necessità o anche per effetto di un nuovo ciclo economico, c’è una parola che sta diventando di grande attualità: il sonno. In America il dibattito è aperto, sui giornali, nelle aziende, nei gironi della politica e della vita pubblica. Tutti sono alla riscoperta dell’importanza del sonno, alla riaffermazione della sua centralità per la salute delle persone e la lucidità dell’intero sistema produttivo.

LEGGI ANCHE: Dormire poco danneggia la memoria e la capacità d’apprendimento

UTILITÀ DEL SONNO -

La giornalista Arianna Huffington sul suo sito ha scritto che il sonno «sarà la grande idea del 2016».  È  qualcosa che nel tempo, purtroppo, abbiamo letteralmente smarrito. Nel 1942 soltanto l’11 per cento della popolazione dormiva meno di sei ore a notte, adesso siamo al 40 per cento. E in Italia al 30 per cento. Ovvero, un terzo della popolazione dorme male e poco.

NON DORMIRE: LE CONSEGUENZE -

Non parliamo, poi, dei costi diretti e indiretti, di questa perdita. Sessanta milioni di ricette di medicinali hanno come oggetto pillole per dormire. Di solito molto costose e piene di effetti collaterali. Secondo i calcoli del Ministero del Tesoro, negli Stati Uniti la perdita del sonno costa danni pari a 63 miliardi di dollari l’anno. Aggiungete poi le vite sprecate negli incidenti stradali, dei quali ben 328mila sono riconducibili a un colpo di sonno del conducente.

DORMIRE FA BENE ALLA SALUTE -

La riscoperta del verbo dormire sta contagiando il mondo delle aziende, a partire dai gironi della finanza dove i dipendenti sono più stressati dai ritmi di  lavoro, condizionati dai diversi fusi orari nel mondo, e quindi dalle diverse aperture e chiusure dei mercati. In teoria, non c’è un secondo delle 24 ore della giornata, nel quale non ci sia un mercato finanziario aperto. La Goldman Sachs ha vietato ai suoi stagisti di trattenersi in ufficio durante gli orari serali. «Dovete dormire» è stato l’ordine dell’azienda. Stessa scelta alla Merrill Lynch. E i più importanti amministratori delegati delle grandi corporate americane non fanno altro che ripetere, nelle loro interviste, che possono rinunciare a tante cose, per esempio il cibo, ma non al sonno. A tutti mi viene da ricordare quello che mi ripeteva mio zio, che ha vissuto fino a 96 anni: «Il sonno è la prima medicina dell’uomo». Un comandamento della famosa scuola medica salernitana, un’istituzione che risale all’XI secolo.

PER APPROFONDIRE: Come dormire meglio e non sprecare la salute

LEGGI ANCHE:

Ultime Notizie: