Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Cantare ai bambini: un toccasana per lo sviluppo affettivo-cognitivo

Uno dei primi stimoli che il bambino sente nella pancia della mamma è il ritmo del battito del cuore. Prima ancora di nascere riconosce suoni e melodie. Vediamo quanto sia importante la musica per i bambini

di Posted on
Condivisioni

IMPORTANZA DELLA MUSICA PER I BAMBINI –

Fin da quando sono nel grembo materno i bambini sono immersi dai suoni: il ritmo del cuore della mamma, la sua voce e i rumori intorno a lui sono un costante stimolo alla sua crescita intellettiva. Una volta venuto al mondo il neonato ascolta ogni cosa ed è naturalmente attratto dalla musica: utilizziamo infatti dolci melodie per calmare i bambini e la ninna nanna per farli addormentare. Ma la musica assume un ruolo fondamentale per lo sviluppo affettivo-cognitivo dei più piccoli. Vediamo come

LEGGI ANCHE: Canzoni ecologiche per tutelare l’ambiente

I BENEFICI DELLA MUSICA –

Sappiamo che parlare ai bambini, anche molto piccoli, leggere per loro fiabe e raccontare storie, apporta grandi benefici dal punto di vista della capacità di comunicazione dando loro gli stimoli giusti affinché siano in grado di codificare suoni e utilizzarli nella maniera corretta, attraverso la musicalità della voce materna il bambino può sviluppare capacità di ascolto e di comunicazione.

La musica potenzia le capacità immaginative e creative, stimola il processo di concentrazione e accresce la memoria, rafforza il controllo della propria emotività e l’autostima.

AMBIENTE MUSICALE STIMOLANTE –

E’ dunque importante cantare per i bambini, fare loro ascoltare ogni tipo di musica, dalla quella classica al rock, poiché, un ambiente musicale stimolante condiviso in famiglia, l’ascolto attivo del bambino attraverso il movimento corporeo del ballo, è per lui un grande stimolo alla conoscenza di se stesso e delle proprie potenzialità.

Cantare, mimare le canzoni attraverso i gesti delle mani e del viso, ballare e muoversi a tempo di musica rafforzano il legame tra genitori e figli e creano una sensazione di benessere e armonia rendendo fertile il terreno per un futuro ruolo della musica.

Howard Gardner, psicologo americano, individuava nell’intelligenza musicale una capacità che influisce direttamente sullo sviluppo emotivo, spirituale e culturale ponendo l’accento sul fatto che la musica aiuta a strutturare il pensiero ed il lavoro delle persone, soprattutto nell’apprendimento delle abilità matematiche, linguistiche e spaziali.

PER APPROFONDIRE: El sistema – musica per cambiare vita