Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Il grill? Cosi’ puoi pulirlo in modo naturale

di Posted on
Condivisioni

Lisa Vagnozzi       www.greenMe.it

Le giornate si stanno facendo più lunghe, assolate e calde: l’estate si avvicina a grandi passi e in voi sta crescendo la voglia di gustose grigliate all’aria aperta. Oltre a suggerirvi delle appetitose ricette green e a ricordarvi alcune semplici regole di base perché il vostro pic-nicbarbecue estivo non arrechi danni all’ambiente circostante e sia piacevolmente ecologico, ne approfittiamo anche per darvi qualche piccolo consiglio per provvedere alla pulizia e alla manutenzione della vostra griglia in modo efficace ma, nello stesso tempo, rigorosamente ecosostenibile.

Molti pensano che non sia necessario pulire il barbecue o il grill con una certa regolarità, perché le alte temperature a cui viene portato in fase di cottura dei cibi uccidono i batteri, contribuendo automaticamente all’igiene. Tuttavia, fare in modo che la griglia sia ben pulita significa garantirle una vita più lunga, oltre ad ottenere un sapore migliore per le proprie pietanze e produrre meno fumo durante l’utilizzo: proprio per questo, la pulizia sarebbe consigliabile dopo ogni uso, soprattutto se fate un utilizzo massiccio di salse e condimenti.

Il processo di pulitura dipende, come è intuibile, dal tipo di barbecue o di grill che si utilizza (elettrico, a gas, solare, a carbonella, a pellet…), dal numero di parti di cui si compone e da come viene alimentato. Generalmente, però, gli strumenti più idonei a rimuovere tracce di grasso, unto e incrostazioni varie includono una spatola, un raschietto, dell’acqua tiepida, l’immancabile bicarbonato di sodio, dei vecchi teli di cotone e della carta di giornale, su cui lasciare le diverse componenti ad asciugare dopo aver concluso l’opera di pulitura.

Dopo l’utilizzo, rimuovete le incrostazioni di cibo con spatola e raschietto e pulite tutte le parti del barbecue o del grill con un telo di cotone imbevuto di una miscela di acqua tiepida e di bicarbonato di sodio. Lasciate quindi asciugare le diverse componenti disponendole sulla carta di giornale e poi, una volta perfettamente asciutte, abbiate cura di rimontarle nel giusto ordine.

Di norma, è meglio non utilizzare mai dei detergenti abrasivi, perché potrebbero corrodere e rovinare le superfici. Ricordate inoltre che ciascun barbecue o grill ha le proprie caratteristiche: quindi, prima di smontarlo e pulirlo è necessario leggere attentamente le istruzioni, onde evitare danni di qualsiasi tipo.

Detto questo, auguriamo a tutti un’estate di grigliate gustose e sostenibili!