Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Il baratto? Si fa anche su facebook

di Posted on
Condivisioni

Nuove forme di baratto crescono, anche sui social network. Leggiamo su ecoo un’iniziativa che ha immediatamente acceso il nostro entusiasmo, e che vogliamo condividere con voi. Si tratta di “Te lo regalo se vieni a prenderlo“. L’obiettivo è quello di riutilizzare ciò che non serve più a chi lo possiede, ma che invece potrebbe essere utile per gli altri. Il tutto si basa sulla logica del baratto, basta scegliere online ciò che ci interessa e non si deve pagare assolutamente nulla. In questo modo si evita di gettare in discarica degli oggetti che possono ancora servire, perché magari sono perfettamente funzionanti. Si tratta sicuramente di un contributo fondamentale nell’evitare di incrementare la produzione dei rifiuti. L’idea di questa iniziativa è di Salvatore Benvenuto, un cittadino del Canton Ticino, di origini calabresi. Salvatore ha deciso di creare una vera e propria rete sociale basata sullo scambio degli oggetti, approfittando delle opportunità social offerte proprio dal noto servizio di Mark Zuckerberg. L’idea, come ha spiegato lo stesso interessato, gli è venuta dopo aver visitato una discarica e aver visto quanto cose funzionanti vengono buttate ogni giorno, soltanto per il fatto di essere considerate vecchie. Salvatore Benvenuto ha spiegato che il riutilizzo degli oggetti, mettendo in atto un vero e proprio scambio tra chi dona e chi riceve, riesce a far instaurare anche rapporti di fiducia fra le persone. Allo stesso tempo si tratta di evitare la lotta agli sprechi, basandosi sul recupero del già utilizzato, che dovrebbe essere oggetto di particolare attenzione prima di essere buttato fra i rifiuti. Non dobbiamo dimenticare infatti che il nostro consumismo può rivelarsi davvero insostenibile per il nostro pianeta: abbiamo a nostra disposizione delle risorse che vanno valorizzate e che vanno custodite nel migliore dei modi. Questa iniziativa su Facebook è davvero da apprezzare.