Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Le iniziative del Comune di Pesaro per ridurre i rifiuti e contrastare gli sprechi di cibo

Oltre 1100 le “Good-food-bag” distribuite ai cittadini: un modo per sensibilizzare sulla necessità di ridurre gli sprechi alimentari, a partire dalla necessità di trasformare in un’abitudine il fatto di portare con sé a casa il cibo avanzato al ristorante.

di Posted on
Condivisioni

GOOD FOOD BAG PESARO –

Dopo aver raggiunto, nel 2014, il 65 per cento della raccolta differenziata, un traguardo che ha consentito a Pesaro di aggiudicarsi il titolo di Comune Riciclone, la città si pone ora un nuovo importante obiettivo: contribuire alla riduzione dello spreco di cibo. Una finalità dalla duplice valenza, ambientale e sociale: ridurre la produzione di rifiuti organici e tutelare il potere di acquisto dei cittadini.

LE INIZIATIVE DI PESARO PER COMBATTERE LO SPRECO DI CIBO –

Obiettivo principale: modificare il comportamento di clienti e commercianti che, ancora oggi, considerano un fattore sociale negativo il chiedere-proporre di conservare gli avanzi dei pasti consumati fuori casa in modo da arrivare a far diventare un’abitudine consolidata l’utilizzo di strumenti per portare a casa il cibo comprato fuori casa e non consumato.

LEGGI ANCHE: Spreco di cibo, 100 città del mondo in campo per evitarlo. Milano in prima fila

LE GOOD FOOD BAG DISTRIBUITE AI CITTADINI –

Per cercare di sensibilizzare sull’argomento e innescare un cambiamento, il Comune di Pesaro ha preso parte all’edizione 2014  di “Puliamo il mondo”, l’iniziativa di Legambiente e grazie al supporto dell’associazione si è dotato di 1100 “good-food-bag” con all’interno il materiale informativo contro lo spreco alimentare e distribuite gratuitamente ai cittadini durante la manifestazione, nel corso dell’iniziativa “Azzeriamo lo Spreco” in occasione della Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti e nella biblioteca comunale centrale come incentivo al prestito bibliotecario.

L’iniziativa ha visto inoltre il coinvolgimento dei ristoratori locali, convocati dall’Assessorato alla Sostenibilità per condividere metodi e tempi per rendere strutturale a Pesaro la lotta allo spreco alimentare. Incontri da cui poi ha preso il via la seconda fase dell’iniziativa che verrà realizzata tra la fine del 2015 e l’inizio del 2016.

I PROGETTI DEL COMUNE DI PESARO –

L’impegno dell’Amministrazione Comunale nella lotta allo spreco alimentare continuerà premiando i ristoranti che incentiveranno la buona pratica di non sprecare il cibo avanzato.

PER APPROFONDIRE: Sprechi di cibo, perché serve una legge come quella approvata in Francia

Il progetto è in concorso per l’edizione 2015 del Premio Non Sprecare. Per conoscere il bando e partecipare vai qui! 

Se il progetto ti è piaciuto condividilo su Facebook, Twitter e G+