Questo sito contribuisce all'audience di

Giardino: come fare in modo che sia bello, fiorito, colorato ed ecosostenibile

Basta poco per assicurarsi un giardino non solo bello da vedere ma anche ecosostenibile e attento agli sprechi di acqua ed energia. Per riuscirsi sono necessarie delle piccole accortezze, ad esempio attraverso il riciclo creativo, che con poco tempo vi permetteranno di regalarvi un piccolo angolo di paradiso tutto per voi

Giardino: come fare in modo che sia bello, fiorito, colorato ed ecosostenibile
I 5 consigli utili per organizzare un giardino non solo bello ma anche ecosostenibile e attento agli sprechi
di
Condivisioni

GIARDINO ECOSOSTENIBILE –

Un bel giardino ha il potere di rimettervi in pace con il mondo. Non solo per il piacere che provoca il “bello” ma anche, se non soprattutto, per il lavoro che c’è dietro che, quando comincia a dare i primi risultati, regala un invidiabile senso di appagamento. Durante la bella stagione, però, per vedere il giardino fiorito e ricco non solo di fiori e piante dai mille colori ma anche di verdure e frutti coltivati in maniera sana senza l’utilizzo di pesticidi, bisogna rimboccarsi le maniche e darsi da fare. Ecco come.

LEGGI ANCHE: Come coltivare l’ortensia in vaso e mantenerla fiorita per tutta l’estate

COS’E’ UN GIARDINO ECOSOSTENIBILE –

Attenzione però a fare in modo che il vostro giardino non sia solo bello da vedere ma anche ecosostenibile e cioè coltivato e curato tenendo conto di alcuni fattori come il risparmio energetico, il metodo di irrigazione, l’utilizzo di materiali di recupero, la presenza di piante e fiori adatti a quel determinato ambiente e soprattutto a quello specifico clima.

I CONSIGLI PER UN GIARDINO ECOLOGICO E ATTENTO AGLI SPRECHI –

Basta poco infatti per avere un giardino bello, curato e allo stesso tempo rispettoso dell’ambiente ed ecologico. Ecco come fare:

1) SCEGLIETE LE PIANTE IN BASE AL CLIMA E AL SUOLO

Il primo passo per la realizzazione di un giardino sostenibile e non sprecone riguarda la scelta delle piante che lo decoreranno, piante da scegliere in base al clima e al tipo di terreno. È inutile lasciarsi incuriosire da piante particolari che però non sono adatte al clima della nostra zona e quindi difficili da far crescere e mantenere. Optate ad esempio per alberi che producono tanti frutti e che non richiedono cure particolari e molta acqua come ad esempio il melograno o la buganville.

2) SCEGLIETE IL GIUSTO METODO DI IRRIGAZIONE

Non sprecare acqua è importante: se il giardino non è particolarmente spazioso, evitate l’installazione degli irrigatori automatici e sostituiteli con il classico annaffiatoio, decisamente non sprecone. Qui, inoltre, tutti i nostri consigli su come annaffiare le piante senza sprechi. E non trascurate l’importanza del recupero dell’acqua piovana: riponete nel giardino alcuni contenitori in cui raccogliere l’acqua in caso di pioggia in modo da riutilizzarla poi per l’irrigazione delle piante. Per sapere quali sono invece le ultime novità nel campo degli attrezzi ad alta efficienza energetica per la cura e la manutenzione del giardino cliccate qui.

3) RICICLO CREATIVO ANCHE IN GIARDINO

Basta poco per arredare il giardino con fantasia e creatività senza sprecare denaro ma riutilizzando tanti materiali semplici che tutti noi abbiamo in casa e che non ci servono più come ad esempio i vecchi ombrelli o le vecchie gomme d’auto che, con un pizzico di fantasia, possono trasformarsi in tanti allegri vasi fai da te in cui far crescere i fiori. Per tutte le altre idee curiose e low cost con cui arredare il giardino riciclando cliccate qui.

4) UTILIZZATE PESTICIDI E FERTILIZZANTI NATURALI

Come abbiamo già visto in questo articolo, sono tante le piante in grado di tenere lontani, da fiori e piante, le mosche, le zanzare e soprattutto gli afidi, i pidocchi delle piante. Largo spazio quindi a rose, borragine, lavanda, margherite e trifoglio.

In alternativa, non sprecate denaro in pesticidi chimici inquinanti e nocivi e realizzate in casa, con ingredienti naturali, tanti diversi pesticidi fai da te. Ad esempio, sapete che il latte è un ottimo funghicida, che il bicarbonato è perfetto contro le muffe mentre la birra è in grado di attrarre le lumache che minacciano l’orto? È sufficiente riempire di birra un contenitore e poi collocarlo con il bordo a livello del terreno: le lumache, attirate dall’odore, cadranno nel contenitore e sarà così più facile spostarle dall’orto.

Per quanto riguarda infine il concime naturale per le piante potete provare con il macerato di ortica in grado di allontanare i parassiti e favorire la crescita delle piante.

5) RIUTILIZZATE GLI SCARTI ALIMENTARI COME CONCIME

Ci sono alcuni scarti alimentari che sono perfetti per la cura dell’orto e del giardino: ad esempio, i gusci d’uovo e i fondi di caffè sono in grado di nutrire le piante. E i fondi di caffè asciutti sono anche un ottimo antiparassitario allo stesso modo della cenere. Qui tutte le indicazioni su come creare in casa una compostiera da balcone in cui riporre gli scarti di cibo e trasformarli in terriccio per l’orto.

TUTTI I CONSIGLI PER IL GIARDINO

Come coltivare la lavanda in vaso o in giardino

Come curare il prato in inverno e le indicazioni per preparare alcuni concimi naturali

Come coltivare i tulipani in giardino o in vaso sul balcone. Fioritura da metà aprile

Come arredare la casa o il giardino con il riciclo creativo dei vecchi pneumatici

Piante anti-mosche, afidi e zanzare: ecco quelle da coltivare in giardino o in terrazzo

I lavori da fare nell’orto durante il mese di aprile e i fiori da coltivare in giardino

LEGGI ANCHE:

Ultime Notizie: