Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Francesco, l’autista del bus della gentilezza. Saluta con un «Buongiorno» e aiuta le vecchiette

La storia raccontata da una donna sulle pagine del Corriere della Sera: «Questo guidatore meriterebbe un premio». Ma non è un caso unico, in Italia non mancano gli autisti gentili.

Condivisioni

GENTILEZZA SUI MEZZI PUBBLICI

La storia l’ho letta sulla pagina delle Lettere del Corriere della Sera. Pinuccia Massardi racconta un episodio che considera singolare: ha visto con i suoi occhi l’autista del bus numero 58 a Milano essere molto gentile. Ha aiutato un’anziana signora che, faticosamente, provava a salire e poi, alla fermata d’arrivo, a scendere. Le ha dato tutto il tempo necessario per fare con calma un’operazione non semplicissima vista l’età e le sue condizioni fisiche. E quando la donna l’ha ringraziato, lui ha risposto così: «E’ il mio dovere».  La lettrice chiede un premio speciale e una segnalazione per il benemerito autista del bus della gentilezza.

LEGGI ANCHE: Scoprite i piaceri e il benessere che regala la gentilezza. La vostra salute migliora

FRANCESCO E IL BUS DELLA GENTILEZZA

La storia mi ha incuriosito, anche a me è capitato, per giunta in una città sciagurata e maleducata come Roma, di trovare autisti gentili, e quindi la storia raccontata da Pinuccia non mi è sembrata un’eccezione. Così ho fatto una piccola ricerca su Internet per verificare se ci fossero, in giro per l’Italia, altri autisti come Francesco (questo è il nome del guidatore del bus milanese). E qui invece le cose mi hanno sorpreso: Francesco non è un caso unico, sono diverse le storie che ci riconducono alla gentilezza dei guidatori dei mezzi pubblici.

PER SAPERNE DI PIU: I gesti semplici che aiutano a vivere meglio nel racconto di un libro che possiamo leggere come un manuale

IL GRUPPO FACEBOOK TE SON DE TRIESTE

Per esempio, a Trieste il gruppo Facebook Te son de Trieste se segnala un autobus frequentato da lavoratori pendolari e da studenti, dove alle 7 del mattino, puntuale come un orologio, l’autista saluta i passeggeri con un caloroso «Buongiorno». E tutti sono contenti di iniziare la giornata con questo semplice scambio di una parola, una sola, capace di diffondere buonumore a volontà.

PER APPROFONDIRE: Autobus, a Roma ne vanno a fuoco una ventina l’anno. In Italia abbiamo i più vecchi e inquinanti d’Europa (foto e video)

LO STRAORDINARIO POTERE DELLA GENTILEZZA

Vedete come è semplice cambiare gli stili di vita e migliorare le nostre giornate?  Basta davvero poco, anche il più semplice dei gesti. E basta poco per rovesciare il mondo che percepiamo. Sugli autobus, e in generale sui mezzi pubblici in Italia, siamo abituati, e talvolta rassegnati, ad ascoltare storie perfino raccapriccianti. Autisti inviperiti che insultano i passeggeri. Altri che parlano con il cellulare mentre guidano. Autobus obsoleti che vanno in fiamme come un fiammifero. E invece, c’è l’altra metà del mondo che non riusciamo più neanche a vedere: gli autobus con gli autisti gentili. Dove, di fronte al dominus del mezzo pubblico, ci sentiamo a casa nostra: un motivo in più per essere gentili e cordiali almeno come il nostro guidatore.

QUANTO LA GENTILEZZA MIGLIORA LA VITA:

  1. Gentilezza, per insegnarla bene ai bambini bastano l’esempio e qualche gioco da scambiare
  2. Cristina Milani, la donna che insegna la gentilezza nelle aziende e in famiglia
  3. Gentilezza per vivere meglio, lo hanno dimenticato anche gli inglesi. E rifiutano la coda
  4. “La gentilezza è la catena forte che tiene legati gli uomini” (Johann Wolfgang Goethe)
  5. Il potere della gentilezza: un elisir naturale per non sprecare l’amore e farlo durare
  6. In Iran i “muri della gentilezza” per donare gli abiti usati ai poveri (foto)