Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Fumare in auto fa molto male

di Posted on
Condivisioni

Del ventennio di Silvio Berlusconi forse rimarrà, tra le cose memorabili, il divieto di accendere le sigarette nei locali pubblici e negli uffici deciso dal ministro Sirchia. Una ricetta che sta per diventare universale, applicata un po’ ovunque anche nei Paesi in cui erano più forti le resistenze a ridurre le libertà individuali.

Non fumate, fa bene alle tasche e alla salute, abbassa il rischio d’incidenti. Oltre la Manica oramai ne sono convinti e stanno per trarne le conseguenze. Fumare in auto, in particolare, dovrebbe essere illegale, non solo per ragioni di sicurezza, ma soprattutto per l’alta concentrazione di tossine alle quali vengono esposti i passeggeri, con particolare attenzione per gli anziani e i bambini.

È questa l’opinione dell’associazione dei medici britannici (Bma) che ha chiesto al governo di introdurre il divieto. Secondo gli studi della Bma, i livelli di tossine in un’auto dove si fuma possono essere di 23 volte superiori a quelli di un bar. I bambini sono particolarmente a rischio, dato che assorbono più sostanze nocive degli adulti ed il loro sistema immunitario non è altrettanto sviluppato.

Per gli anziani invece, il fumo può generare problemi respiratori. Entrambe le categorie, anziani e bambini, potrebbero trovarsi nella situazione di non poter rifiutare un passaggio in una vettura guidata da un fumatore, rendendoli quindi particolarmente vulnerabili.

«Il Regno Unito ha fatto un enorme passo avanti nella lotta al fumo vietando il fumo in tutti i locali pubblici, ma possiamo fare ancora di più», ha detto Vivienne Nathanson, una dirigente del Bma, aggiungendo: «Chiediamo al governo britannico di fare l’audace e coraggioso passo di introdurre un divieto al fumo nei veicoli privati».

Virgilio Go Green