Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Frolla, il biscottificio che offre lavoro ai ragazzi disabili e li aiuta a sviluppare i loro talenti (foto e video)

Un’impresa innovativa creata anche grazie alla solidarietà di amici e sconosciuti che hanno partecipato alla campagna di crowdfunding promossa in Rete da Jacopo e Gianluca, i due giovani ideatori di “Frolla” e un’impresa innovativa che combatte l’emarginazione sociale e favorisce l’integrazione e il confronto.

Condivisioni

FROLLA BISCOTTIFICIO MARCHE

Trasformare un’esigenza, quella di trovare un lavoro, in un’opportunità e un’occasione per aiutare i ragazzi disabili che, nonostante abilità e capacità, spesso fanno fatica ad inserirsi in un contesto lavorativo: questi gli ingredienti di “Frolla”, il biscottificio artigianale inaugurato a Osimo, in provincia di Ancona, nelle Marche, da due giovani amici, Jacopo Corona e Gianluca Di Lorenzo.

LEGGI ANCHE: RaB, il caffè letterario di Milano che aiuta i disabili, li fa lavorare, e crea comunità

FROLLA, IL BISCOTTIFICIO CHE OFFRE LAVORO AI RAGAZZI DISABILI

Tutto è iniziato quando Jacopo, 26 anni, pasticcere, ha perso il lavoro a causa della chiusura dell’azienda: così, senza darsi per vinto, ha deciso di coinvolgere Gianluca, operatore sociale all’interno della cooperativa “Roller House”, per dare vita ad una impresa innovativa in grado di unire le loro esperienze professionali con un progetto socialmente utile.

Grazie ad una campagna di crowdfunding, Jacopo e Gianluca, in soli sei giorni, sono riusciti a raggiungere la quota necessaria per coprire le spese iniziali, comprare gli strumenti e le attrezzature necessarie e avviare “Frolla”, un nome che racchiude perfettamente in sé l’essenza del progetto: la semplicità del prodotto realizzato anche mediante l’utilizzo di farine locali, a chilometro zero, e la bontà di un’impresa che aiuta i ragazzi con disabilità a sviluppare i propri talenti, favorendone l’integrazione e il confronto.

Attualmente, grazie anche alla collaborazione con la cooperativa sociale “Roller House”, sono 20 i ragazzi che, ogni giorno, si dedicano con passione alla preparazione di dolci e biscotti, due dei quali già assunti. L’obiettivo di “Frolla” è però quello di assumerli tutti: l’idea per il futuro è quella di dar vita ad una cooperativa sociale di tipo B e poter fornire a tutti i ragazzi un contratto di lavoro.

PER APPROFONDIRE: BiciclaAbile, il progetto che permette a dei ragazzi disabili di far rinascere le vecchie bici

COME OFFRIRE LAVORO AI RAGAZZI DISABILI

Oltre a Jacopo e Gianluca, fanno parte dello staff anche Silvia Spegne, la mamma di un ragazzo disabile e il pasticcere Giovanni Lombardi grazie al quale tutti i ragazzi hanno l’opportunità di prendere parte a corsi di pasticceria e sperimentare le ricette dei biscotti “Frolla” nei suoi laboratori di San Paterniano.

Quelli prodotti da “Frolla” infatti, sono biscotti gourmet frutto di continue e sapienti sperimentazioni e rivisitazioni delle ricette tradizionali.

(Credit: E’tv Marche/Youtube)

Ancora una volta, un progetto importante per sensibilizzare sul problema dell’emarginazione sociale e fornire ai giovani socialmente svantaggiati l’opportunità di mettersi in gioco e imparare un mestiere soprattutto in un momento in cui, come rilevano i dati Istat, solo il 20 per cento dei disabili con patologie gravi riesce ad accedere al mondo del lavoro mentre il 12,6 per cento cerca attivamente e il 23 per cento ha ormai rinunciato all’idea di avere un lavoro.

(Le immagini sono tratte dalla pagina Facebook del biscottificio artigianale “Frolla”)

LE INIZIATIVE PER OFFRIRE UN’OPPORTUNITÀ DI LAVORO AI RAGAZZI CON DISABILITÀ: