Questo sito contribuisce all'audience di

Etichette intelligenti per sapere esattamente cosa indossiamo

Sempre più vestiti sono dotati di piccoli microchip che permettono di sapere tutto del capo che stiamo per acquistare. Dal luogo di produzione alle tecniche utilizzate. Un buon modo per incentivare i tessuti ecologici e un consumo sostenibile

Etichette intelligenti per sapere esattamente cosa indossiamo
di
Condivisioni

ETICHETTE INTELLIGENTI –

Come facciamo a essere sicuri che il vestito che indossiamo è prodotto con materiali sostenibili? L’unico modo è che le grandi aziende del settore rendano trasparente la filiera di produzione provvedendo a un’informazione adeguata. Per rispondere anche a questa esigenza negli ultimi anni stanno prendendo piede sempre più le etichette intelligenti che contengono piccoli microchip o delle stringhe leggibili da smartphone che permettono al consumatore di scoprire tutto quello di cui ha bisogno sul capo che sta per indossare. In questo modo gli abiti “parlano” e sono in grado di raccontarci la loro storia e la loro autenticità ma anche, in alcuni casi, di tenere sotto controllo il grado di consumo o i nostri valori corporei.

LEGGI ANCHE: Come leggere le etichette dei vestiti per evitare di rovinare i capi di abbigliamento

ETICHETTE INTELLIGENTI PER VESTITI –

Con l’aiuto delle ultime tecnologie, le etichette intelligenti dotano i vestiti di veri e propri tag che trasformano il capo in un pezzo unico nonostante continui a rispondere alle logiche della produzione di massa. Grazie a questa traccia tech le nuove magliette possono interfacciarsi con le applicazioni su smartphone o le piattaforme e fornire informazioni, non solo sullo stato del capo ma anche sulla nostra salute, magari misurando il grado di sudorazione o il movimento. In questo modo si può sfruttare una vera e propria miniera di informazioni che è sempre con noi.

ETICHETTE SMART –

Questa speciale carta d’identità del capo abbatte anche la piaga della contraffazione e ci permette di poter godere con tranquillità degli ottimi prodotti del made in Italy. Sotto questo punto di vista una delle tecnologie più all’avanguardia è quella del Rfid, delle vere e proprie etichette anticontraffazione che vengono associate a uno speciale microchip, chiamato tag o transponder. In questi piccolissimi dispositivi sono memorizzate tutta una serie di informazioni relative all’origine, alla composizione e al processo di fabbricazione del capo a cui si aggiungono i tradizionali dati come taglia, colore e modello. In questo modo il tag è in grado di certificare l’autenticità del vestito e allo stresso tempo funziona come un sistema invisibile antitaccheggio fino a quando il capo si trova all’interno del negozio.

LE ETICHETTE DI VESTITI E CIBO:TUTTO QUELLO CHE DOVETE SAPERE PER NON AVERE FREGATURE

Risparmiare 1400 euro annui sulla spesa si può: basta leggere l’etichetta

Zucchero nascosto negli alimenti: attenzione all’etichetta

In arrivo l’ECO-etichetta degli alimenti

Etichette laser per il cibo, in Svezia risparmiano plastica ed energia con un marchio naturale

Ultime Notizie: