Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

La piattaforma Egomnia.com aiuta sul web a trovare lavoro: già mezzo milione di iscritti

Il progetto è firmato da un giovane ventenne romano, Matteo Achilli, e consente di incrociare domanda e offerta di lavoro. Quello che le agenzie pubbliche di collocamento non riescono a fare. I più fortunati possono anche donare qualcosa per la cura delle malattie rare.

di Posted on
Condivisioni

EGOMNIA LAVORO –

Il lavoro manca, specie per i giovani, e le agenzie pubbliche che dovrebbero aiutare per trovarlo, incrociando domanda e offerta, non funzionano. Così aumentano le piattaforme private che invece fanno bene questo tipo di attività.

LEGGI ANCHE: Agricoltura e posti di lavoro, qui i giovani trovano ancora impiego

EGOMNIA MATTEO ACHILLI –

È il caso del social network Egomnia, fondato da un giovane laureato romano di 23 anni, Matteo Achilli, che ha proprio il seguente obiettivo: incrociare domanda e offerta di occupazione. Alla piattaforma sono ormai iscritti più di 500mila utenti e oltre mille aziende, a dimostrazione dell’efficacia della sua attività.

SOCIAL NETWORK TROVA LAVORO –

Inoltre, da poco Achilli ha lanciato una campagna, intitolata “Ora ricambio” per condividere la soddisfazione di un posto di lavoro trovato, con altre persone che sono in difficoltà. Singoli utenti e aziende iscritte al network possono fare anche piccole donazioni indirizzate alla ricerca per la cura delle malattie rare a cura della Fondazione Telethon.

(Nell’immagine di copertina: Matteo Achilli. Fonte: Facebook)

Il progetto è in concorso per l’edizione 2015 del Premio Non Sprecare. Per conoscere il bando e partecipare vai qui! 

Se il progetto ti è piaciuto condividilo su Facebook, Twitter e G+!

PER APPROFONDIRE: Il ritorno dei panifici, dal Nord al Sud Italia, il pane che dà lavoro ai giovani

LEGGI ANCHE: