Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Le lampade eco e i laboratori di Barbara Sciarra

Barbara Sciarra e la semplicità creativa della sostenibilità: laboratori, eco design e riciclo per dare nuova vita agli oggetti scartati.

di Posted on
Condivisioni

ECO DESIGN RICICLO –  Ogni giorno decine di oggetti di uso quotidiano provenienti dalle nostre case vanno a finire nella spazzatura, aggiungendosi alle montagne di rifiuti delle discariche. Eppure molti di questi oggetti potrebbero essere riutilizzati in molti altri modi, ad esempio diventando oggetti di moda o di design, con la giusta fantasia. La stessa che sicuramente non manca a Barbara.

LEGGI ANCHE: Moda e sostenibilità, le tip top bags nate dal riciclo creativo delle camere d’aria

IDEE E RISPARMIO – Barbara Sciarra è nata a Cagliari nel 1970 e attualmente lavora come impiegata, ma soprattutto è una grande appassionata di eco sostenibilità, riciclo e designBarbara ha quindi deciso da qualche anno di occupare il proprio tempo libero liberando la sua creatività, realizzando originalissime lampade derivate dal riciclo di comuni bottiglie, oppure borse nate dal riutilizzo di indumenti smessi.

PER SAPERNE DI PIU’: Il made in Italy che guarda al futuro, l’eco design di Alter Equo

CREATIVITÀ E RICICLO – Attratta dalla manualità e dal design grazie ad una sensibilità tramandata dalla madre e dal nonno, ha iniziato il progetto delle Lampade eco a partire da una damigiana comprata dalla madre, decorata con scampoli di tessuti e completata con impianto elettrico e di cappello, alla ricerca dl fascino semplice del vetro colorato. Dopo l’idea del recupero del vetro, Barbara inizia a recuperare altri materiali utili allo scopo: scampoli di tessuto, vetrini levigati dal mare, biglie, nastrini, spago, carta.

PER APPROFONDIRE: Decorazioni con conchiglie, il riciclo creativo facile per l’estate

IL SENSO DEL RICICLO – Da questo riciclo a tutto tondo prendono vita non solo le borse eco di Barbara, ma anche piccoli laboratori per diffondere il sapere pratico di trasformare panni usati in splendidi oggetti di design. Perché la speranza più grande di Barbara è diffondere il suo messaggio: non sempre è necessario acquistare cose nuove, e in un mondo di risorse scarse il riciclo non è una noiosa pratica quotidiana, ma una dimostrazione di rispetto e amore per il mondo e per i suoi abitanti.

Il progetto è in concorso per l’edizione 2014 del Premio Non Sprecare. Per conoscere il bando e partecipare vai qui!

Se il progetto ti è piaciuto condividilo su Facebook, Twitter e G+!

LEGGI ANCHE: