Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Dynamo, a Bologna la prima velostazione d’Italia

Un parcheggio con 200 posti bici e una ciclofficina ma anche punto di incontro per i ciclisti urbani e i turisti e un luogo in cui trascorrere il proprio tempo libero e socializzare.

di Posted on
Condivisioni

DYNAMO VELOSTAZIONE BOLOGNA –

Solo qualche tempo fa vi abbiamo parlato del nuovo parcheggio per le biciclette inaugurato a Bologna presso la stazione di Santa Maria Novella, uno spazio sicuro capace di ospitare fino a 800 bici. Oggi torniamo nuovamente a Bologna per parlarvi di un altro interessante progetto che unisce in sé riqualificazione urbana, mobilità sostenibile e socialità: stiamo parlando di Dynamo, la Velostazione di Bologna, un punto di incontro per i ciclisti urbani ma anche un parcheggio, un luogo in cui noleggiare una due ruote o ripararla.

LEGGI ANCHE: A Bologna la “Tangenziale delle biciclette” che collega le diverse parti della città con il centro

DOVE SI TROVA LA VELOSTAZIONE DYNAMO –

Collocata in un punto strategico della città, vicino alla stazione degli autobus e a soli 300 metri dalla stazione centrale, la Velostazione aprirà al pubblico il prossimo 25 settembre. Inizialmente prevederà la possibilità di parcheggio per circa 200 biciclette: si conta però di arrivare a contare 600 posti bici.

Un luogo, quello in cui è presente la Velostazione, di importante valore storico, caratterizzato da un’architettura monumentale di fine 1800 che però, nel corso degli ultimi 60 anni, non avendo avuto una destinazione precisa, era stato trasformato in parcheggio per automobili. Dynamo ha permesso quindi di riqualificare questo importante spazio urbano e riconsegnarlo ai cittadini.

ATTIVITÀ VELOSTAZIONE DYNAMO –

Un luogo di incontro, socialità, cultura, sarà infatti possibile consultare gratuitamente la biblioteca dedicata ai temi legati alla bicicletta, uno spazio in cui trascorrere il proprio tempo libero ascoltando un concerto o visitando una mostra e una ciclofficina in cui far riparare la propria bici e dotata anche di una postazione di autoriparazione per chi desidera procedere in proprio con la riparazione del mezzo.

Diverse le tipologie di tariffe e abbonamenti, pensati per andare incontro alle esigenze di tutti, studenti fuori sede, lavoratori pendolari e turisti che desiderano andare alla scoperta delle bellezze di Bologna in sella alle due ruote.

PER APPROFONDIRE: Biciclette, è l’Italia il primo produttore mondiale

LEGGI ANCHE: