Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Drunkoressia: 300mila adolescenti bevono alcolici per dimagrire

Magrissime, se non addirittura scheletriche, e ubriache. Bevono per dimagrire ma allo stesso tempo dimagriscono per bere: un circolo vizioso molto pericoloso.

Condivisioni

Bevono per dimagrire cercando di riempire con le calorie dell’alcool il vuoto lasciato non solo dalla fame ma anche dal malessere che li tormenta e li fa sentire intrappolati.

LA MALATTIA. L’ultima follia dei giovani si chiama drunkoressia ed è un disturbo alimentare subdolo che in Italia interessa 300mila adolescenti, in prevalenza tra i 14 e i 17 anni, l’80 per cento ragazzine. Una cifra che fa paura e che, come sottolinea Laura Della Ragione, referente del ministero per i disturbi alimentari, fondatrice e direttrice del primo centro pubblico per la cura delle ragazze che soffrono di questa patologia: “è in continuo aumento e in dieci anni non ci sarà più nemmeno prevalenza di genere”.

LEGGI ANCHE: Cosa fare se tuo figlio beve troppo e dimagrisce

Magrissime, se non addirittura scheletriche, e ubriache. Bevono per dimagrire ma allo stesso tempo dimagriscono per bere: un circolo vizioso che permette loro non solo di mantenere sotto controllo la paura di ingrassare ma anche di esorcizzare le insicurezze tipiche dell’adolescenza e vivere meglio le relazioni sociali con i coetanei.

LA MODA. Una follia, quella della drunkoressia, che arriva dai paesi anglosassoni e principalmente dal mondo della moda. Come evidenzia Emanuele Scafato, responsabile dell’Osservatorio nazionale sull’alcool dell’Istituto Superiore della Sanità: “Le modelle sono state le prime a scoprire che bere può aiutare a dimagrire, fornendo un senso di sazietà e quel minimo di calorie che servono per sopravvivere, così da fare a meno dei nutrienti. Al tempo stesso, avendo in precedenza digiunato, possono permettersi di bere durante i vari eventi, senza il timore di ingrassare”.

Una follia questa che però si è particolarmente diffusa anche tra le ragazzine che non sfilano ma che, a quell’età, vorrebbero tanto essere come quelle modelle.

LEGGI ANCHE: Esplode tra i giovani il binge drinking, ubriacarsi fino a rischiare la vita

GLI EFFETTI. Senza contare che unire insieme anoressia e alcolismo può avere effetti pesantissimi sulla salute. “Anoressia, bulimia e alcolismo sono patologie gravissime. L’associazione può produrre effetti micidiali. Cirrosi epatica, tumori al fegato, lesioni cancerose al seno, danni all’apparato riproduttivo e soprattutto all’attività cerebrale fino al deficit cognitivo. In soggetti già sottopeso, l’alcolismo può avere effetti devastanti”, spiega Scafato.

I SEGNALI. E’ raro che la patologia venga riconosciuta in tempo. A volte succede che ci si accorge del malessere della ragazza solo quando diventa così malnutrita da avere bisogno del sondino o peggio quando finisce in coma etilico.

È per evitare questa situazione che le persone più vicine all’adolescente devono saper cogliere in tempo i campanelli di allarme in modo da aiutarla a riappropriarsi del proprio corpo eliminando quell’ansia che non la lascia vivere serenamente.

LEGGI ANCHE: