Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Dove si legge di più in Italia: in Friuli. Ecco le cause del miracolo …

Più della metà dei cittadini acquista almeno un libro all’anno. Grazie a festival, associazioni, scuole, biblioteche e amministrazioni comunali: una rete che funziona. Solo Banco Lib(e)ro ha distribuito 350mila libri gratis.

Condivisioni

DOVE SI LEGGE DI PIÚ IN ITALIA –

È il miracolo friulano. In un Paese dove si stampano più libri di quelli che si leggono e si comprano (solo il 7 per cento degli italiani acquista almeno un testo all’anno) c’è una regione, il Friuli Venezia Giulia, che presenta indici di lettura analoghi a quelli delle nazioni del Nord Europa. Un miracolo, appunto. Dei circa 1 milione e 200mila cittadini friulani, oltre la metà (il 53,6 per cento) entra in una libreria e fa uno scontrino almeno una volta ogni 12 mesi. Non solo: il 38 per cento delle famiglie ha libri in casa. Teniamo conto, per capire la forza di questi numeri, che in regioni come la Sicilia, la Puglia e la Basilicata, purtroppo tutte al Sud, circa il 70 per cento della popolazione non legge neanche un libro all’anno.

LEGGI ANCHE: Recupero dei libri usati, i due ragazzi che ne hanno fatto un mestiere

IL FRIULI LA REGIONE IN CUI SI LEGGE DI PIÚ IN ITALIA –

Che cosa ha funzionato nel miracolo friulano? La spinta dal basso a favore della lettura. C’è un grande lavoro di promozione della lettura che, senza  leggi di tipo sovietico, sta dando i suoi frutti. In Friuli, per esempio, ci sono i migliori festival letterari italiani, a partire da Pordenone Legge: 300 eventi distribuiti in un fittissimo calendario di 5 giorni e quasi 150mila presenze. Un’intera cittadina viene sommersa dai libri e dai lettori. In secondo luogo la lettura è spinta dall’azione della rete del volontariato con una miriade di associazioni in campo in questo settore. Ancora un esempio:  da Udine l’associazione Banco Lib(e)ro è partita per distribuire libri gratis, raccolti nelle varie case o anche attraverso libere donazioni, a chiunque ne faccia richiesta. Con il risultato che in dieci anni sono stati assegnati 350mila volumi.

PERTEGADA, IN FRIULI IL PAESE DEI LIBRI –

Infine, sul territorio lavorano bene le istituzioni, dalle amministrazioni comunali alle scuole, passando per le biblioteche (a Udine ogni anno vengono prestati due libri per ogni abitante). Il caso tipico è quello di Pertegada, conosciuto anche come “il paese dei libri” per l’altissima diffusione della lettura. In un ex cinema ogni settimana si tiene un mercatino dell’usato, in tutte le scuole elementari ci sono piccole biblioteche. E  il sindaco ha appena lanciato una campagna estiva per favorire la lettura in spiaggia: libri gratis ai clienti degli stabilimenti, in italiano, inglese  e tedesco. La lettura ci conquista anche così, e aiuta l’intera filiera del turismo.

PER APPROFONDIRE: Salviamo le biblioteche, il personale è ormai dimezzato