Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Il depuratore fatto con i tappi di plastica (foto) riciclati. Pulisce l’acqua e mangia lo sporco

Lo produce una società del Trentino, la Eco-sistemi. Un piccolo impianto elimina in un giorno gli scarichi pari a un paese di 300 abitanti. E i tappi si comprano dalle associazioni del volontariato.

da Posted on
Condivisioni

DEPURATORE ECOSOSTENIBILE –

Avete presente i tappi di plastica che spesso inquinano il mare e le strade? In Trentino Alto Adige hanno trovato la soluzione su come riciclarli al meglio. E li utilizzano per costruire depuratori ecosostenibili.

LEGGI ANCHE: Plastica nei pesci, sono imbottiti di avanzi di creme e dentifrici

DEPURATORE ECO-SISTEMI DAL RICICLO DEI TAPPI DI PLASTICA –

Il progetto è della società Eco-sistemi, una piccola e giovane azienda nata come spin off dell’Università di Pavia e attirata in Trentino dai fondi per l’innovazione (molto generosi). Con 430 chili di tappi usati si può costruire una macchina che funziona nel seguente modo: le colonie di batteri che  eliminano e mangiano lo sporco, depurando le acque di scarico, possono svilupparsi attorno ai tappi di plastica di bibite gassate, alcolici e detersivi, anziché intorno a costosi elementi di plastica prestampati. I tappi vengono così messi in un cestello d’acciaio che, ruotando nell’acqua sporca, permette la formazione di una pellicola batterica che abbatte i valori di azoto e fosforo. Il tutto con un consumo di energia pari solo a 1,7 chilowattora per metro cubo di refluo, contro i 3 di un impianto tradizionale.

depuratore-ecosostenibile-eco-sistemi-trentino-riciclo-tappi-plastica

COME FUNZIONA IL DEPURATORE ECOSOSTENIBILE –

Il primo depuratore della Eco-sistemi, costruito solo con tappi riciclati, è stato venduto al birrificio Hordeum di Novara e riesce a recuperare 5,5 metri cubi di refluo al giorno, che corrisponde al carico inquinante di un piccolo paese di 300 abitanti. E dove vengono acquistati i tappi di plastica riciclati? «I nostri principali fornitori sono le associazioni di volontariato che svolgono questa attività sul territorio, e così finanziamo progetti di assistenza nelle scuole e per i poveri» spiega Dario Savini, amministratore delegato di Eco-sistemi. A conferma che nell’economia circolare, dove non si spreca nulla, i vantaggi sono per tutti.

PER APPROFONDIRE: Invasi dalla plastica, a mare 32 rifiuti ogni chilometro quadrato (Foto)