Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Mangiare in ufficio: 10 consigli per non sprecare cibo e soldi

L’ideale è portare il piccolo pranzo da casa. Evitate piatti troppo conditi, preferite frutta, yogurt e tè . Se avanza qualcosa, offritela ai colleghi oppure riportate a casa. Niente vino e niente fritti

Condivisioni

COSA MANGIARE IN UFFICIO –

Siete costretti a mangiare spesso in ufficio, senza lasciare il posto di lavoro? Avete i tempi stretti? Premesso che si tratta di una cattiva abitudine, perché aumenta lo stress, complica la digestione e rischia perfino di farvi ingrassare, provate a difendervi con questi consigli. Li abbiamo raccolti dagli esperti: per mangiare in modo più sano, e per sprecare meno cibo e meno soldi.
Portatevi qualcosa da casa. E’ sempre meglio di scendere in una salumeria, prepararsi un panino e poi divorarlo a tempi record in ufficio. Da casa potete scegliere le porzioni giuste, il condimento, e siete sicuri della qualità.

LEGGI ANCHE: Ricette per mangiare in ufficio

Ecco il decalogo:

  • Evitate cibi troppo conditi. A proposito di condimento, è meglio optare per cibi poco conditi. Non avrete così il problema di reperire olio, quasi sempre di scarsa qualità, e sale
  • No ai contenitori monodose. Inducono allo spreco, sia al momento dell’acquisto sia quando mangiate. Meglio contenitori grandi
  • Biscotti piccoli. Per i biscotti, invece, una buona idea per evitare sprechi è quella di comprarli in confezioni piccole, non giganti. Meglio ancora se riuscite a portare da casa, in un fazzoletto o i un tovagliolo, biscotti o torte
  • Attenzione ai contenitori. Doppia attenzione: alla confezione ed alla materia che li compone. Spesso si tratta di plastica inquinante, preferite i contenitori riutilizzabili. E conservateli
  • Bene frutta e yogurt. Un modo sicuro per evitare sprechi pranzando in ufficio, e anche per non ingrassare con questo tipo di dieta, è quello di consumare al momento del lunch yogurt e frutta
  • No a fritti e pizzette. Sono i cibi peggiori per l’ora di pranzo. Difficili da digerire, vi gonfiano e vi portano sonnolenza. Inoltre, state sicuri che lascerete qualche macchia
  • Se il cibo avanza riportatelo a casa. Se avanza del cibo, non gettatelo nel cestino: è spreco puro. Una prima mossa è di riportarlo a casa, qualcuno lo mangerà
  • Oppure condividetelo con i colleghi. Se qualcosa non vi va e proprio non riuscite a mangiarla, potete fare anche un’altra scelta: offritela ai colleghi
  • Niente vino. Altra cosa sconsigliabile nel menù del pranzo in ufficio è il vino, o la birra. Meglio mangiare alla giapponese, accompagnati dal tè.  E acqua solo liscia, non frizzante
  • Le tavolette per rinfrescare. Se il cibo che portate in ufficio sarà esposto a lungo ad alte temperature, conservatelo in delle tavolette refrigeranti: non si altera il sapore e non correte il rischio che vada a male.

PER APPROFONDIRE: Pausa pranzo ecologica in ufficio

LEGGI ANCHE: