Questo sito contribuisce all'audience di

Un buon tè ha bisogno di almeno sei minuti di infusione. E serve sempre la teiera

Per preparare un buon tè e preservarne le proprietà, occorrono dei piccoli accorgimenti durante la preparazione. Si tratta di accorgimenti che usano gli inglesi, i cultori del tè per eccellenza, che ne bevono 165 milioni di tazze al giorno.

di
Condivisioni

COME SI PREPARA IL TÈ

Prima regola: mai di fretta. Seconda regola: tra l’acqua del bollitore e il tè nella tazza, serve un passaggio intermedio, ovvero la teiera. E questo per il semplice motivo che solo la teiera ci garantisce di non sprecare le qualità e il profumo del tè attraverso una corretta infusione, che non può durare meno di sei minuti di orologio. Il tè non si beve come il caffè al bar, un sorso e via, ma si prepara, si gusta e si sorseggia con i tempi necessari e con la dovuta calma.

Una bevanda in grado di apportare numerosi benefici alla nostra salute. Ricco di antiossidanti, il tè ci permette di combattere i radicali liberi con notevoli vantaggi per la salute del cuore. E non solo: il tè ha effetti antinfiammatori e svolge un’azione preventiva nei confronti di alcune forme di tumore, artrite e malattie degenerative tra cui il morbo di Alzheimer.

LEGGI ANCHE: Effetti benefici del tè verde, protegge il cuore e previene il diabete

COME FARE IL TÈ

Molte persone si chiedono se utilizzare o meno il limone nel tè. Bisogna dire subito che l’uso del limone nel tè non è nocivo, anzi fa molto bene. Va però anche precisato che il limone è talmente forte che il suo uso può modificare in maniera sostanziale la gradevolezza e il profumo del tè

QUALCHE SQUISITA RICETTA PER L’ORA DEL TÈ:

 

 

   

LEGGI ANCHE:

Ultime Notizie: