Questo sito contribuisce all'audience di

La donna che gira il mondo in bici e raccoglie storie per salvare il Pianeta (foto)

Devi Lockwood ha già attraversato tutti gli Stati Uniti e l’Oceania e ha collezionato 1.001 storie da non perdere. Si possono leggere, e in alcuni casi ascoltare, sul suo blog. Storie come quella di un gruppo di pinguini della Nuova Zelanda, che dopo mesi trascorsi in un centro di riabilitazione, sono tornati nella natura selvaggia

La donna che gira il mondo in bici e raccoglie storie per salvare il Pianeta (foto)
Come sensibilizzare sui cambiamenti climatici
di
Condivisioni

COME SENSIBILIZZARE SUI CAMBIAMENTI CLIMATICI -

Devi Lockwood è una ragazza con un sogno: salvare il pianeta dai cambiamenti climatici. Una missione che ha deciso di portare a termine in maniera bizzarra, facendo una scelta di vita molto radicale: girare il mondo in bici per raccoglie storie positive per il Pianeta da mettere sul suo blog. Un modo, attraverso lo “storytelling”, per sensibilizzare le persone sui rischi che stiamo correndo.

LEGGI ANCHE: Cambiamenti climatici, le 10 conseguenze sulla nostra vita di tutti i giorni (foto)

IL PROGETTO DI DEVI LOCKWOOD -

Questa ragazza di americana di 23 anni (è nata a Boston il 23 settembre 1993), sorridente e ottimista, si è  laureata ad Harvard in “Folclore e Mitologia”, e da quando ha iniziato il suo tour per narrare i cambiamenti climatici e l’acqua ha già attraversato tutti gli Stati Uniti e l’Oceania. Ha raccolto 1.001 racconti (dei quali 441 in formato audio) poi pubblicato sul suo blog «One Bike One Year». Storie come quella di un gruppo di pinguini, in Nuova Zelanda, che dopo mesi trascorsi in un centro di riabilitazione, sono entrati di nuovo in contatto con l’acqua e con la natura selvaggia.

IL BLOG ONE BIKE ONE YEAR -

Oppure la storia di Devorah, 21 anni, che vive a Labasa, nelle isole Fiji, dove si è trasferita provenendo da Suva, la capitale. Aspettava un bambino e non era sposata, una condizione che il padre, un pastore metodista, non poteva accettare: da qui la decisione di trasferirsi e di occuparsi della vita delle piante. E ancora, Sue Cooke, un artista che vive in Antartico e compone, sul territorio e dal vivo, opere sullo scioglimento dei ghiacci in seguito al surriscaldamento del Pianeta.

Mentre va in bici, Devi ascolta spesso questa canzone: Hold On degli Alabama Shakes.

(Fonte immagine: Twitter)

STORIE DI CHI LOTTA PER IL PIANETA

Daniele Pernigotti, duemila chilometri in bici per trovare soluzioni ai cambiamenti climatici

Ultime Notizie: