Questo sito contribuisce all'audience di

Bullismo, nasce un movimento di ragazzi pronti a combatterlo

Sono giovanissimi, i più grandi hanno 15 anni, di un istituto tecnico di Lecce. Hanno creato una pagina Facebook con il titolo «MaBasta», faranno un sito e puntano a unire studenti in tutta Italia.

Bullismo, nasce un movimento di ragazzi pronti a combatterlo
Come sconfiggere il bullismo a scuola
di
Condivisioni

COME SCONFIGGERE IL BULLISMO A SCUOLA –

Qualcosa si muove, e come al solito spontaneamente e dal basso, contro il fenomeno dilagante del bullismo. A reagire, scendendo in campo in prima fila, è un gruppo di ragazzi dell’Istituto tecnico-commerciale Galilei-Costa di Lecce, guidato dal professore di Informatica Daniele Manni, selezionato lo scorso anno tra i 50 candidati al cosiddetto Nobel dell’insegnamento.

LEGGI ANCHE: Bullismo, per fermarlo ripartiamo dalle parole grazie, scusa, per favore

COME AFFRONTARE IL BULLISMO A SCUOLA –

Sono nove ragazzi e cinque ragazze: tutti giovanissimi. I più grandi hanno appena 15 anni, e le idee chiarissime: vogliono contrastare questo grave fenomeno, coinvolgendo gli altri alunni e reagendo così, anche attraverso la mobilitazione via web, alle violenze subite in continuazione da giovanissimi studenti. «L’idea ci è venuta dopo l’ultimo episodio di una ragazzina di 12 anni, studentessa della seconda media, che a Pordenone si è lanciata dalla finestra della sua cameretta, scrivendo ai suoi persecutori “Adesso sarete contenti”. Allora abbiamo sentito la voglia di reagire» spiega uno dei promotori del Movimento «E poiché gli insegnanti ci dicevano di fare qualcosa, non solo parole, per il momento abbiamo messo insieme un gruppo. Poi faremo nascere un sito, e dimostreremo a questi prepotenti che siamo in netta maggioranza».

COME COMBATTERE IL BULLISMO A SCUOLA: “MA BASTA” –

Il movimento si chiama «MaBasta» e per il momento ha una sua pagina Facebook per allargare la partecipazione, e una serie di video-spot autoprodotti. In attesa del sito, i ragazzi di Lecce sono pronti a incontrare i genitori degli studenti per coinvolgerli per progetto e per fare fronte comune. Sarebbe bello se questa iniziativa di Lecce si allargasse a macchia d’olio in tutta Italia.

(L’immagine di copertina è tratta dalla pagina Facebook Ma Basta – Movimento Anti Bullismo Animato da STudenti Adolescenti)

PER APPROFONDIRE: Il Paese del bullismo, un giovane su due in Italia subisce violenza

LEGGI ANCHE:

Ultime Notizie: