Questo sito contribuisce all'audience di

Connessione ADSL: come scegliere la migliore e non sprecare soldi

Soltanto l’11 per cento degli italiani naviga in rete ad una velocità superiore ai 30 megabyte al secondo: quindi attenzione alle offerte truffa sulla velocità ADSL che vi propongono. Verificate la copertura della rete ADSL nella nostra area geografica. E non fatevi imbrogliare con i costi indesiderati.

Connessione ADSL: come scegliere la migliore e non sprecare soldi
Come scegliere la connessione Adsl
di
Condivisioni

COME SCEGLIERE LA CONNESSIONE ADSL –

La vostra connessione è lenta e le videochiamate sono diventate un problema? Prima di cambiare tariffa o gestore, è necessario valutare alcuni fattori in modo tale da non sprecare tempo e denaro. Anche se ogni giorno riceviamo tante offerte che propongono una velocità di connessione fino a 100 Mega, in Italia la realtà è ben diversa. Secondo una ricerca pubblicata, nel maggio del 2016, dal Ministero dello Sviluppo Economico: soltanto l’11% delle connessioni italiane sfrutta la “banda ultralarga” presente ancora in poche aree del territorio ed assente in Friuli Venezia Giulia, Valle d’Aosta, Sardegna ed Umbria. Quindi, in queste regioni, la velocità di 50 Mega, proposta da diversi piani tariffari, è usufruibile soltanto in teoria. Inoltre, in alcune aree geografiche italiane manca addirittura la copertura della rete ADSL. In questi casi, per accedere ad internet è necessario ricorrere ad altre tecnologie di connessione, come la rete mobile oppure quella satellitare.
Per questo, non dobbiamo dare per scontato che la nostra abitazione oppure il nostro ufficio siano coperti dalle ultime infrastrutture di rete ma dobbiamo verificare l’effettiva possibilità di usufruire delle condizioni promesse dagli operatori.

LEGGI ANCHE: Batterie al litio, 10 consigli per sfruttarle senza sprechi nei consumi e nelle ricariche

COME SCEGLIERE LA TARIFFA GIUSTA –

Se vedete a tratti i video in streaming oppure il vostro computer impiega diversi minuti per scaricare i file di medie dimensioni, la colpa non è solo del vostro gestore. La qualità e la velocità della nostra linea ADSL dipende soprattutto dall’infrastruttura di rete della zona in cui ci troviamo. Gli annunci pubblicitari, non specificando le aree dove è garantito il servizio, promuovono delle tariffe la cui convenienza, in molti casi, è tutta da accertare.

COME SCEGLIERE LA CONNESSIONE ADSL MIGLIORE –

Il rischio di sbagliare tariffa è dietro l’angolo, quindi per scegliere quella adatta alle proprie esigenze ed evitare degli sprechi, dobbiamo valutare alcuni fattori:

  • Copertura della rete ADSL. Prima di attivare un piano tariffario, dobbiamo verificare che l’area in cui intendiamo ricevere il servizio sia effettivamente coperta dalla rete ADSL. Ci sono due modi per risalire a questa informazione: contattare il servizio clienti del gestore oppure consultare la pagina web del gestore dedicata al servizio, inserendo il nostro numero di telefono, se già abbiamo una linea fissa, oppure soltanto l’indirizzo del domicilio.
  • Velocità massima di connessione. Se la vostra navigazione internet vi sembra lenta, dovete misurare la velocità massima di connessione. Questa operazione può essere eseguita, come vedremo più avanti, con un software ad hoc.
  •  Tipo di tariffa. Anche se i costi dei piani ADSL flat, che offrono una connessione illimitata, oggi hanno prezzi più accessibili rispetto al passato, le tariffe a consumo possono comunque essere più convenienti. Se ci connettiamo ad internet soprattutto dai dispositivi mobili, per non sprecare soldi, possiamo scegliere un piano tariffario che ci consenta di pagare soltanto i megabyte che consumiamo.
  • Clausole contrattuali. Prima di sottoscrivere un contratto di abbonamento, dobbiamo leggere con attenzione le voci indicate nei fogli informativi per evitare inutili sprechi. Esse, pur essendo scritte con caratteri più piccoli, non sono di minore importanza, anzi, ci informano della presenza di eventuali vincoli nei confronti dell’operatore.
  • Servizi aggiuntivi. I gestori prevedono dei servizi aggiuntivi, come il noleggio del modem, che possono essere offerte gratuitamente oppure a pagamento. Ciascun servizio, ed il relativo costo, è indicato nel contratto e può comportare un vincolo temporale. Per questo, dobbiamo fare attenzione a non attivare i servizi di cui non abbiamo bisogno.

COME VERIFICARE LA VELOCITÀ DELL’ADSL –

Se siete insoddisfatti della vostra velocità, prima di cambiare tariffa, dovete innanzitutto conoscere i valori della vostra connessione attuale. Per misurare la velocità di connessione, sia in download che in upload, possiamo utilizzare lo speed test ADSL. Questo software ci fornisce i due valori, riferiti al momento in cui viene effettuata la misurazione, ed è gratis. L’AGCOM ed i vari operatori offrono diverse versioni del programma, consentendoci di effettuare la misurazione con il nostro computer.

Infine, dobbiamo tenere presente che la velocità di navigazione non sempre è legata alla qualità del servizio ma può dipendere da alcuni fattori:

  • Tecnologia di connessione. Le performance della nostra connessione variano a seconda del tipo di tecnologia di cui usufruiamo: fibra ottica, doppino telefonico, hyperlan, WiMAX, ecc.
  • Collegamento fra computer e modem. Sulle prestazioni della navigazione indice anche il tipo di collegamento tra il computer e modem, che può avvenire tramite cavo o tecnologia wireless.
  •  Hardware e software. La configurazione del computer e la gestione delle sue risorse incidono sulla velocità di connessione, per cui è necessario tenere sotto controllo i programmi in esecuzione e chiudere quelli che momentaneamente non ci servono.
  • Orario di connessione. In determinate ore della giornata, il numero di utenti connessi contemporaneamente è più elevato. Questo incide sull’infrastruttura di rete, comportando un calo generale della velocità di navigazione.

PER APPROFONDIRE: Cellulare in acqua, come salvarlo in 10 rapide mosse

Ultime Notizie: