Semplici consigli utili per risparmiare sulla bolletta per il riscaldamento

Condivisioni

COME RISPARMIARE SULLA BOLLETTA PER IL RISCALDAMENTO – La spesa per il riscaldamento è senza dubbio la voce più alta tra le bollette di casa. Ogni famiglia di 4 persone consuma per la casa circa 1,8 tonnellate equivalenti di petrolio all’anno per l’uso di combustibili e di energia elettrica e più della metà di tale consumo è assorbito dal riscaldamento.

Di tutta l’energia consumata per riscaldare, buona parte viene dispersa. Riducendo le dispersioni e utilizzando apparecchi ad alta efficienza, ogni famiglia può risparmiare dal 20 al 40 per cento delle spese per riscaldamento, con notevoli vantaggi per il bilancio economico familiare e per l’ambiente.

LEGGI ANCHE: Risparmiare sul riscaldamento di casa, poche e semplici regole

 Ecco allora alcuni consigli, semplici da mettere in pratica e utili per risparmiare sui costi in bolletta:

  • La temperatura in casa non deve salire sopra i 20 gradi: l’eccesso di calore è perfino dannoso alla salute. E un solo grado in più della temperatura aumenta i consumi in bolletta del 7-8 per cento.
I consigli utili per risparmiare sulle spese del riscaldamento
  • Le valvole termostatiche vanno installate per regolare i consumi ed evitare lo spreco dell’accensione durante alcuni orari. Per esempio: il riscaldamento nelle ore notturne è assolutamente sconsigliabile. Collocate su ciascun termosifone, ti consentiranno di regolare la temperatura in modo differenziato da stanza a stanza, grazie all’apposita manopola graduta. Ti consentirà di risparmiare fino al 20 per cento.

PER APPROFONDIRE: Per risparmiare sui costi del riscaldamento eliminate gli spifferi dalle finestre

  • I caloriferi devono essere liberi da copritermosifoni e da mobiletti a incasso. Anche le tende rappresentano delle barriere. L’aria calda deve poter circolare bene sopra ed intorno al radiatore. Se l’aria non circola liberamente diventa pesante, e i consumi energetici aumentano.
  • Attenzione alle finestre aperte per il necessario ricambio d’aria. Bastano una decina minuti per cambiare l’aria di una stanza, ed è meglio farlo, per esempio, la mattina quando ci si sveglia. Il resto è spreco: si raffredda inutilmente l’ambiente e i consumi schizzano.
  • Quando tramonta il sole, per conservare il calore, ricordate di abbassare le tapparelle o chiudere le persiane.
  • La distribuzione dell’acqua calda deve avvenire a una temperatura non superiore ai 45 gradi. Non esagerate.
  • Se dovete cambiare l’impianto di riscaldamento, optate per le caldaie a condensazione della potenza adeguata all’ambiente da riscaldare: potete risparmiare fino al 20 per cento dei consumi. Le caldaie a condensazione offrono prestazioni migliori anche a temperature basse e, cioè, quando non sono troppo calde. Perché ciò sia possibile, è necessario accertarsi che la casa sia adeguatamente isolata e che, quindi, il calore presente al suo interno non vada disperso. Il consiglio è pertanto di abbinare queste caldaie di ultima generazione a dei pannelli radianti, che, attraverso un apposito sistema di tubazioni, sfruttino il calore.
  • Se avete spirito d’iniziativa, provate a installare, ove possibile, pannelli solari. Tra l’altro potete usufruire di buoni incentivi statali.
  • Spurgate sempre l’aria dei radiatori per tenerli al massimo livello di efficienza. Se i vostri termosifoni sono vecchi e non hanno una valvola di sfiato, installatela: serve a risparmiare.
  • Non risparmiate sulla manutenzione. La pulizia degli apparecchi, specie per la micidiale formazione del calcare, va fatta almeno una volta l’anno. Una caldaia non efficiente aumenta il consumo del gas anche del 30 per cento.
I consigli utili per risparmiare sulle spese del riscaldamento
  • Se in casa ci sono troppi spifferi, sostituire finestre a vetri singoli con vetri a doppia parete. Evitano dispersioni e il potere isolante è decisamente maggiore: il coefficiente di coibentazione passa da 1,1 a ben 2,8! Spendendo solo poco di più.
  • Potete anche valutare la possibilità di aggiungere all’esterno una seconda finestra. Oltre a proteggere dal freddo vi riparerà dai rumori esterni. In alternativa potete comprare delle semplici strisce di gomma parafreddo.

PER SAPERNE DI PIU’: Come risparmiare energia in casa, tutti i consigli utili per tagliare la bolletta di luce e gas

Nessun commento presente

Che ne pensi?