Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Auto ibride, come funzionano e quali vantaggi offrono. Meno consumi, meno costi. E meno smog

Silenziose e a emissioni zero: sono tantissimi i vantaggi che offrono le auto ibride, tra cui niente più limiti di circolazione o costosi interventi di manutenzione. Ecco i 10 motivi per cui vale la pena guidare un’auto ibrida.

Condivisioni

COME FUNZIONA AUTO IBRIDA

Viaggiare, spendendo pochissimo e inquinando ancor meno: non un sogno ma una realtà. In Italia, sono già molti gli automobilisti che hanno optato per un modello di auto con alimentazione ibrida o elettrica. E il loro numero è destinato a crescere, tanto che, entro qualche anno, le principali case automobilistiche venderanno solo auto elettriche. I motori tradizionali non usciranno subito di scena ma saranno, a poco a poco, sostituiti da quelli ibridi e successivamente dai propulsori elettrici.

LEGGI ANCHE: Le migliori auto elettriche sul mercato (foto). Avanzano i nuovi modelli, e scendono i prezzi

RISPARMIO AUTO IBRIDE

Il segnale più evidente del buon funzionamento di questa tecnologia in grado di aiutare gli automobilisti a risparmiare? Le scelte dei tassisti. A Milano non esiste un taxi nuovo che non sia con il motore ibrido, e anche a Roma, come nelle più importranti città italiane, la tendenza è chiarissima: l’auto ibrida, in attesa dell’evoluzione del modello elettrico e innanzitutto della riduzione del suo prezzo di listino, dilaga nel settore del trasporto a pagamento, i taxi appunto. A conferma del fatto che si tratta di una tecnologia che produce molti risparmi sia in termini di consumi di carburante sia per quanto riguarda le spese per la manutenzione. Per non parlare poi degli effetti  molto positivi, sul versante  ambientale, della lotta allo smog, che arrivano dalle scelta di questo tipo di vetture. Ma come funziona un’automobile con la tecnologia ibrida? E come diventano concreti i suoi vantaggi?

Le vetture ibride, in commercio già da dieci anni, sono spinte da due motori che lavorano in sinergia. Uno a benzina e uno elettrico. Il primo però entra in funzione soltanto quando la vettura raggiunge una certa accelerazione. Altrimenti, per 50 chilometri, l’auto utilizza soltanto l’elettricità. Questo significa zero emissioni inquinanti e nessun consumo di carburante. Una vera rivoluzione ma, come si ricarica il motore elettrico? Ecco la spiegazione.

COME SI RICARICA UN’AUTO IBRIDA

Sono automobili a doppia alimentazione, elettrica e benzina o diesel. Questo consente alle auto ibride di consumare meno carburante e ridurre le emissioni inquinanti perché i due propulsori lavorano in sinergia. Entrambi contribuiscono al movimento dell’auto con un processo completamente automatico:

  1. Il motore elettrico entra in funzione nelle partenze da fermo sfruttando l’energia accumulata nella batteria.
  2. Nei primi 100 metri il motore elettrico fornisce la spinta necessaria, a bassa andatura, emettendo zero sostanze di scarico.
  3. Una volta superata una certa velocità, in genere 50 chilometri orari, entra in funzione anche il motore tradizionale, automaticamente.
  4. Nel caso delle auto ibride con tecnologia plug-in, è possibile ricaricare le batterie anche con una presa di corrente o attraverso le apposite colonnine urbane.

PER APPROFONDIRE: Auto usate, come sceglierle. A partire dai modelli a tecnologia ibrida

VANTAGGI AUTO IBRIDA

Le automobili elettriche stanno conquistando un numero crescente di automobilisti. Quelle a doppia alimentazione così come quelle completamente elettriche offrono una serie di vantaggi per gli automobilisti e l’ambiente. Niente più limiti di circolazione o costosi interventi di manutenzione. Guidare un’auto ibrida o elettrica vale la pena per almeno dieci motivi.

  • Semplicità. Il funzionamento del motore ibrido può sembrare complesso. In realtà, la combinazione con quello tradizionale è gestito dall’elettronica Quindi, il guidatore non deve fare nulla.
  • Efficienza. Le batterie delle auto ibride si ricaricano recuperando l’energia in renata. In questo modo, non è necessario e ciò le rende particolarmente efficienti.
  • Basse emissioni. Le auto elettriche hanno emissioni quasi nulle mentre quelle ibride producono meno di 95 grammi di anidride carbonica per chilometro.
  • Silenziosità. La tecnologia elettrica ha il grande pregio di non produrre inquinamento acustico. Quindi, il motore ibrido permette di ridurre notevolmente il lavoro del propulsore tradizionale consentendogli un numero di giri più basso. Questo si traduce in una minore rumorosità.
  • Zero blocchi del traffico. Centri storici e borghi antichi non saranno più inaccessibili. Possiamo dire addio a ZTL e circolazione a targhe alterne. Le auto ibride così come quelle elettriche possono circolare sempre, non essendo soggette a limiti di circolazione.
  • Meno spese. Il recupero di energia in decelerazione permette di ridurre l’uso di freni, prolungandone la durata. Inoltre, i motori elettrici non richiedono olio. Questo allevia i costi di gestione e riduce l’inquinamento.
  • Comfort. Quando si guida in modalità soltanto elettrica non ci sono vibrazioni. Esse sono limitate anche quando funzionano entrambi i motori, rendendo la guida piacevole anche nei lunghi viaggi.
  • Niente sprechi. Le batterie dell’auto ibrida possono essere riutilizzare per stoccare energia prodotta da fonti rinnovabili. Le case automobilistiche prevedono, nei prossimi anni, di riciclare tutte le batterie esauste.
  • Durata. A differenza dei motori tradizionali, le batterie delle auto ibride normalmente sono coperte da una garanzia di cinque anni. Ciò assicura un’elevata affidabilità della vettura.
  • Valore. Rispetto alle vetture alimentate a benzina o a diesel, quelle ibride conservano meglio il loro valore nel tempo. Questo consente di recuperare, buona parte, del valore iniziale della vettura.

COME RISPARMIARE CON L’AUTOMOBILE:

  1. Car sharing, come sfruttarlo con il massimo dei vantaggi. A farne uso in prima fila le donne
  2. Polizze auto e moto, i 10 consigli giusti per risparmiare ed evitare i soliti salassi
  3. Benzina con lo sconto, le pompe bianche dove si può risparmiare e avere lo sconto
  4. Auto condivisa per andare al lavoro. Così si risparmiano 1.300 euro l’anno