Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Testamento biologico, la legge esiste dopo anni di polemiche. Ma nessuno sa come si applica (video)

Una tipica storia all'italiana: si fa la legge, ma nessuno si preoccupa di renderla efficace. E così chi vuole scrivere il suo biotestamento va in comune e perde solo tempo. Sballottato da un ufficio all'altro

Condivisioni

COME FARE IL TESTAMENTO BIOLOGICO

Ricordate le infinite e ricorrenti polemiche sul testamento biologico? Riempivano pagine e pagine di giornali, imbottivano di litigi e risse i talk show televisivi, inondavano il web di veleni incrociati. Tutto finito, almeno in apparenza, da quando, nel gennaio del 2018, è entrata in vigore una legge sul biotestamento che rappresenta un buon punto di equilibrio tra le diverse posizioni e sensibilità in campo.

Il problema, però, invece di risolversi, come avviene in un paese normale quando le norme sono fatte con criterio, si sta aggravando, e per un banalissimo motivo: la legge non è applicata, quasi da nessuna parte in Italia. Come al solito, abbiamo fatto le norme per conquistare nel breve periodo slogan e titoli (fare marketing e non politica e buona amministrazione), ma nessuno si è preoccupato davvero di organizzare la parte esecutiva, ovvero come si applica questa legge.

LEGGI ANCHE: La politica degli annunci ridotta a una trasmissione radiofonica, Tutto il calcio minuto per minuto. Leggete in questo libro come è difficile governare l’Italia

APPLICAZIONE LEGGE SUL TESTAMENTO BIOLOGICO

Il capolinea delle richieste dei cittadini, a proposito delle disposizioni che si intendono dare, da maggiorenni, in caso di gravi malattie che rendono poi le persone incapaci di intendere e di volere, è il comune. Ma proprio negli uffici comunali nessuno sa nulla, e si gira a vuoto.

Filomena Gallo, avvocato dell’associazione Luca Coscioni, quella che più si è battuta per le nuove norme, ha fatto un esperimento sul campo molto interessante e i risultati sono disarmanti. È andata presso gli uffici del comune di Roma dicendo che intendeva scrivere il suo biotestamento.

(Fonte video: Associazione Luca Coscioni)

PER APPROFONDIRE: Diritto alla morte e alla vita, la lezione di Dino che ha chiesto di non soffrire più

COME SI FA IL TESTAMENTO BIOLOGICO

Da quel momento ha trascorso mezza giornata, sballottata da un ufficio all’altro. Ufficio Informazioni, ufficio Anagrafe, Vigili Urbani. Ognuno rimandava da un’altra parte, fino a quando una gentile signora ha detto la verità: <Guardi, le conviene tornare tra qualche mese, qui non siamo ancora pronti ad applicare la legge sul testamento biologico…>. Ma come? Passiamo anni a discutere, poi finalmente le norme si approvano, e dopo diversi mesi, al momento di applicarle, si scopre che sono solo carta straccia! Qualcosa non va nel modo di fare le leggi in Italia, e non solo a proposito delle nostre libere volontà in caso di gravi malattie.

LE STORIE DI CHI LOTTA CONTRO PROBLEMI E DISABILITÀ: