Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Ciliegie: le proprietà e i consigli per gustarle e conservarle al meglio

Piccole, succose e belle da vedere, sono uno dei frutti simbolo della stagione: vediamo come degustare al meglio e tutte le loro proprietà

Condivisioni

COME CONSERVARE LE CILIEGIE –

Una tira l’altra, si dice delle ciliegie. E non potrebbe essere più vero! Tanto attese per tutto l’inverno, ecco che da maggio possiamo farne scorpacciate, fino all’estate inoltrata! In questo articolo vi proponiamo anche un modo per conservarle approfittando della loro freschezza per poterle gustare anche nel resto dell’anno.

SOTTO SPIRITO –

Per concedersi l’assaggio delle ciliegie anche in pieno inverno, un ottimo metodo è quello di conservarle sotto spirito: questo è il periodo più adatto per farlo. Lavate e asciugate un chilo di ciliegie e accorciate il gambo a metà. Inserite i frutti all’interno di vasi ermetici e dentro ognuno mettete una stecca di cannella. Per lo sciroppo versate in un pentolino 350 ml di acqua e 200 g di zucchero, fate bollire per qualche minuto e quando il liquido diventerà limpido lasciatelo raffreddare e poi unite 500 ml di alcol. Versate il tutto sulle ciliegie: i barattoli devono riposare al buio per circa 3 mesi. Le vostre ciliegie avranno un sapore intenso e delicato: potrete servirle anche con un budino al cioccolato, una bavarese o una crema chantilly.

LEGGI ANCHE: Ciliegie, tutte le proprietà nutritive che le rendono un toccasana per la salute

PROPRIETA’ DELLE CILIEGIE –

Le ciliegie, oltre ad essere una bontà, sono anche amiche della linea: apportano soltanto 38 kilocalorie per 100 grammi. Per sceglierle al meglio: preferite quelle sode e dal colore vivace, con i peduncoli verdi e non secchi. Conservatele in frigorifero (temperatura ideale + 2°) anche fino a 4-5 giorni dall’acquisto, ma abbiate cura di avvolgerle in un sacchetto di carta: non usate mai la plastica e tenetele lontane da alimenti molto aromatici, in questo modo preserverete la qualità dei frutti e farete in modo che non assorbano gli odori degli altri cibi. Le ciliegie, ma solo se desiderate utilizzarle in secondo momento in preparazioni che prevedono la loro cottura, si possono anche congelare, con o senza nocciolo, coperte con un po’ di zucchero semolato.

RICETTE CON LE CILIEGIE –

Si possono consumare semplicemente, in ogni momento della giornata oppure si possono mettere nella macedonia, o anche farne marmellate e conserve. I cuochi più fantasiosi le usano come condimento per alcuni piatti di carne, in particolare la selvaggina. Provate questo antipasto davvero originale. Accoppiate le ciliegie snocciolate e ben asciugate con delle mozzarelline, piccole e tonde proprio come questi squisiti frutti. Negli stecchini di legno alternate formaggio e frutta e sentirete che piacevole matrimonio di gusto. Il connubio con alimenti nutrienti come in questo caso è favorito dal fatto che le ciliegie, come abbiamo visto, sono un alimento povero di calorie.