Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Come coltivare le orchidee, piante dai fiori colorati e meravigliosi. In autunno la fioritura

Originaria delle zone tropicali e sub-tropicali di Asia, Centro e Sud America, l’Orchidea è un fiore in grado di regalare fioriture meravigliose. La coltivazione è semplice ma richiede cura e pazienza. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Condivisioni

COME COLTIVARE LE ORCHIDEE

La più rara, a serio rischio estinzione, è la Phragmipedium kovachii scoperta in Perù, un’orchidea dalla bellezza straordinaria catalogata per la prima volta nel 2001 e ritenuta da molti come la scoperta botanica del secolo.

Le altre varietà, sono tantissime ed è estremamente difficile catalogarle tutte, sono altrettanto meravigliose e ognuna con la sua particolarità. C’è ad esempio la Barkeria dai fiori lilla, la Brassia originaria dell’America meridionale con fiori bianchi molto profumati e la Caladenia con i suoi spettacolari fiori bianchi, rosa e gialli.

LEGGI ANCHE: Come coltivare il ciclamino, una guida con tutte le indicazioni utili

VARIETÁ DI ORCHIDEE

La maggior parte delle diverse varietà sono originarie delle zone tropicali e subtropicali di Asia, Centro e Sud America. In Italia crescono circa 85 specie di orchidee spontanee, distribuite nelle zone umide, montane e marine. La più conosciuta e diffusa in tutto il mondo è la Phalaenopsis che si contraddistingue per la particolare forma a farfalla del fiore.

COME COLTIVARE LE ORCHIDEE IN VASO

Un fiore meraviglioso l’Orchidea, in grado di adattarsi e a climi e ambienti diversi, perfetto per arredare e colorare non solo il giardino ma anche il balcone e il terrazzo e l’ideale anche come idea regalo. Una pianta in grado di regalare bellissime fioriture ma che, a differenza di altre, necessita di più cure e attenzioni.

ORCHIDEE, LE DIVERSE VARIETÁ:

LEGGI ANCHE: Come coltivare il ciclamino, una guida con tutte le indicazioni utili

VARIETÁ DI ORCHIDEE

La maggior parte delle diverse varietà sono originarie delle zone tropicali e sub-tropicali di Asia, Centro e Sud America. In Italia crescono circa 85 specie di orchidee spontanee, distribuite nelle zone umide, montane e marine. La più conosciuta e diffusa in tutto il mondo è la Phalaenopsis che si contraddistingue per la particolare forma a farfalla del fiore.

COME COLTIVARE LE ORCHIDEE IN VASO

Un fiore meraviglioso l’Orchidea, in grado di adattarsi e a climi e ambienti diversi, perfetto per arredare e colorare non solo il giardino ma anche il balcone e il terrazzo e l’ideale anche come idea regalo. Una pianta in grado di regalare bellissime fioriture ma che, a differenza di altre, necessita di più cure e attenzioni.

PER APPROFONDIRE: Come coltivare i gerani in vaso, una pianta perfetta per decorare il balcone (Foto e video)

COLTIVAZIONE ORCHIDEE

Ecco allora tutto quello che c’è da sapere per coltivare le orchidee in vaso o in giardino:

  • SEMINA

Se decidete di procedere con la semina in vaso o in giardino, ponete a dimora solamente due semi per volta appena sotto la superficie del vaso o del terreno. Scegliete un terriccio di ottima qualità e ricordate che per vedere le prime piantine potrebbero passare anche dei mesi, quindi armatevi di pazienza. In alternativa procedete con l’acquisto delle piantine in un vivaio. In caso di trapianto, fate molta attenzione alle radici in modo da non rovinarle. Il rinvaso deve essere effettuato in genere ogni 2-3 anni e preferibilmente in primavera.

  • TERRENO

Cercate di ricreare nel vaso l’habitat delle orchidee: procuratevi alcuni sassi e legnetti, foglie e torba, sistemateli in un vaso e poi piantate l’orchidea. Ricoprite parte delle radici con legnetti e torba avendo cura di lasciare fuori le punte radicali. Scegliete sempre un fertilizzante naturale.

  • TEMPERATURA

L’orchidea è una pianta di origine tropicale, per crescere bene richiede quindi un clima mite e caldo: evitate però l’esposizione diretta ai raggi del sole. In casa ad esempio, posizionate la pianta accanto a una finestra dotata di tenda.

  • INNAFFIATURE

L’orchidea è una pianta che non richiede molta acqua, soprattutto durante l’inverno. Evitate i ristagni e procedete con le annaffiature solo quando il terreno risulta completamente asciutto. Ottima la nebulizzazione delle foglie e delle radici aeree.

COME CURARE LE ORCHIDEE

Fate in modo che le foglie della pianta siano sempre pulite dalla polvere in modo che possa usufruire dei benefici del sole.

FIORITURA ORCHIDEE

La fioritura spontanea delle orchidee avviene durante la stagione autunnale

SCOPRI ANCHE COME COLTIVARE:

1 Comment
  • Carmela Oro
    20.06.2014

    Io non ho il pollice verde, innumerevoli piante sono morte a causa mia.. Ma sorprendentemente l’orchidea che possiedo è viva e vegeta, e fiorisce ogni anno.
    La tengo in modo che la mattina abbia molta luce, e ogni settimana la immergo per una o due ore nell’acqua, per poi scolarla MOLTO attentamente 🙂