Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Pane fresco, ogni regione decide quando si può definire tale. E in Parlamento si discute da 10 anni

I consumatori ci mettono un secondo per capire se il pane è davvero fresco. Lo Stato non decide in dieci anni di discussioni. E 25mila imprese, molte a conduzione familiare, sono senza una risposta.

Condivisioni

COME CAPIRE SE IL PANE È FRESCO

Siete in grado di riconoscere il pane fresco? Sicuramente sì, ogni consumatore italiano sa bene di che cosa si parla con questa etichetta. Lo Stato, invece, ha le idee confuse ed a renderle ancora più complicate ci pensano le solite regioni, come sempre in ordine sparso.

Da circa undici anni Parlamento, Regioni, Province Autonome, e uno stuolo di esperti ingaggiati di volta in volta per esprimere qualche parere, stanno cercando di mettere nero su bianco la definizione di Pane fresco. Una per tutte. Un criterio uguale per ogni regione del Paese.

LEGGI ANCHE: La ricetta del pane fatto in casa, soffice, gustoso e semplice da preparare

COME RICONOSCERE IL PANE FRESCO

Il pane fresco non è solo un’etichetta. Per le 25mila imprese che operano in questo settore (la maggioranza si tratta di piccole aziende a conduzione familiare) è anche un modo per garantire la qualità del popolare prodotto e aumentare il prezzo. Beneficiando anche della protezione che spetta a un forno di qualità. Insomma: stabilire quando il pane è fresco fa prezzo. Da qui la rissa e i continui ritardi legislativi.

Tra una legge approvata solo da metà Parlamento, un decreto legge che non arriva, e pareri controversi degli esperti, compreso un giudizio negativo del Consiglio di Stato, si sono inserite le regioni. Per il Friuli Venezia Giulia, e questo è scolpito in una legge regionale, il pane finisce di essere fresco trascorse le 24 ore tra la fine della lavorazione e la messa in vendita. In Sicilia, invece, sono di manica larga, e si arriva fino a 72 ore. Tre giorni, e il pane può essere venduto ancora come fresco.

PER APPROFONDIRE: Paradossi e sprechi made in Italy, boom di panifici, ma non si trovano i panettieri

DEFINIZIONE DI PANE FRESCO

La barzelletta del pane fresco fai-da-te si conclude con un piccolo addendum. Tanto per non farci mancare nulla, abbiamo anche fatto una norma che considera il pane fresco «come un patrimonio culturale». Già, fresco. Ma ancora non sappiamo come e quando possiamo definirlo tale.

RICETTE SUPER CON IL PANE AVANZATO:

  1. Polpette di broccoli, la ricetta di un antipasto gustoso che recupera il pane avanzato
  2. Fantasia di verdure, una ricetta gustosa che recupera il pane avanzato (Foto)
  3. Carciofi ripieni: la ricetta in versione vegetariana che recupera il pane avanzato
  4. Pane avanzato? Diventa una gustosa focaccia con i pomodorini
  5. Spaghetti con la mollica: una ricetta semplice e dal sapore antico per non sprecare il pane avanzato