Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Il BookBus, la biblioteca mobile su strada che incentiva i giovani alla lettura

L’iniziativa, ideata dallo staff della libreria “Ex Libris” di Polla, in collaborazione con la società di trasporto Curcio che effettua viaggi nazionali e internazionali in autobus, permette a tutti i passeggeri che salgono a bordo del BookBus, di scegliere un libro da leggere durante il viaggio.

Condivisioni

COME AVVICINARE I GIOVANI ALLA LETTURA –

Ricordate la storia del maestro in pensione Antonio La Cava, che da Ferrandina in provincia di Matera, con il suo bibliomotocarro attrezzato con libri e materiale per scrivere, raggiunge i paesi vicini con l’obiettivo di avvicinare i bambini e i ragazzi alla lettura? Un progetto che ha riscosso così tanto successo che sono state numerose le scuole che hanno contattato Antonio per chiedergli di collaborare all’introduzione di una biblioteca mobile tra le attività extrascolastiche.

LEGGI ANCHE: L’iniziativa di Mark Zuckerberg su Facebook per incentivare la lettura dei libri

IL BOOKBUS DELLA LINEA CURCIO A POLLA –

Oggi vogliamo raccontarvi invece la storia di un’altra biblioteca mobile su strada, un progetto ideato a Polla, in provincia di Salerno, già battezzata come “Città del libro”, e portato avanti attraverso il primo BookBus d’Italia.

L’iniziativa, ideata dallo staff della libreria “Ex Libris” in collaborazione con la società di trasporto Curcio che effettua viaggi nazionali e internazionali in autobus, prevede che tutti i passeggeri che salgono a bordo del BookBus della linea Curcio possano scegliere un libro da leggere durante il viaggio.

Oltre 30 i testi presenti sull’autobus, perlopiù classici: vi sono libri di Verga, Kafka, Dumas, Voltaire, Wilde, Seneca e Freud.

LEGGI ANCHE: Milano città del libro 2015, #ioleggoperché e le altre iniziative

L’INIZIATIVA BOOKBUS –

E alla fine del viaggio, il passeggero può scegliere se restituire il volume o acquistarlo per sé o per donarlo all’iniziativa del “Libro sospeso” della libreria “Ex Libris” di Polla.

Un progetto pensato soprattutto per avvicinare i più giovani alla lettura e che speriamo si diffonda presto in tante altre città italiane.

PER APPROFONDIRE: “Libri in soccorso”, il progetto di Legambiente Campania per portare le librerie negli ospedali