Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Gelato “ap-pagato” a Messina: un dono per i bambini poveri

Una ricerca inglese: il gelato produce al cervello lo stesso effetto della musica che si ama. E ogni gusto ha il suo effetto: il cioccolato migliora l’umore, l’amarena e il pistacchio regalano relax, il caffè ricarica le energie.

Condivisioni

COME AIUTARE I BAMBINI POVERI IN ITALIA –

Piccola ma bella ed efficace iniziativa a Messina e provincia. Una rete di gelaterie, bar e pasticcerie, ha aderito al progetto “Un gelato ap-pagato” in collaborazione, sul territorio, con il Comitato provinciale della Croce Rossa.

IL PROGETTO GELATO AP-PAGATO IN SICILIA –

Di che cosa si stratta? Qualsiasi cliente può donare, in anonimato, un gelato a un bambino che non può comprarlo, lasciandolo “pagato” presso la cassa dei punti vendita che aderiscono all’iniziativa. Sono decine di locali pubblici nel capoluogo della provincia di Messina, a Librizzi, Taormina, Tortorici, Piraino, Castel di Lucio, e nelle isole Eolie.

LEGGI ANCHE: La ricetta per preparare in casa, insieme ai bambini, il gelato biscotto

BENEFICI DEL GELATO –

Con il programma vengono anche spiegati gli ultimi risultati di una ricerca che ha messo a fuoco i benefici dei gelati per i bambini. Secondo l’Institute of Psychiatry di Londra, infatti, mangiare il gelato offre al cervello la stessa soddisfazione di quando si ascolta una musica perfetta.

SPECIALE: Back to school 2015, tutto quello che c’è da sapere

PROPRIETÀ DEL GELATO –

Ogni gusto crea un effetto specifico: il cioccolato aiuta a recuperare il buon umore, l’amarena, il pistacchio e i gusti esotici favoriscono il relax, il caffè ricarica le energie. Quindi regalare un gelato a un bambino, come stanno facendo i locali delle provincia di Messina, è un gesto molto semplice che regala il piacere del gusto e una ventata di buon umore.

PER APPROFONDIRE: Come preparare in casa il gelato, senza gelatiera, con il frullatore