Questo sito contribuisce all'audience di

Adottare un animale, anche a distanza: un gesto di amore, civiltà e responsabilità

Accogliere in casa un cane o un gatto abbandonato è prima di tutta una scelta di civiltà. Ecco tutto quello che c’è da sapere per compiere questo passo bellissimo che riempirà la vostra vita di gioia e allegria.

Adottare un animale, anche a distanza: un gesto di amore, civiltà e responsabilità
Come adottare un animale
di
Condivisioni

COME ADOTTARE UN ANIMALE

Una considerazione prima di tutto: adottare un animale, un cane, un gatto, un coniglietto, è un gesto importante che deve essere portato avanti con convinzione e grande senso di responsabilità. Si tratta infatti di una scelta per la vita e che cambierà la nostra vita. Quando scegliamo di accogliere in casa un animale domestico, quest’ultimo entra pienamente a far parte della famiglia: amici fedeli in grado di portare allegria, serenità e felicità tra le mura domestiche, senza chiedere nulla in cambio, se non un pò del nostro affetto e del nostro tempo, e una ciotola piena delle loro crocchette preferite.

come-adottare-un-animale (9)

LEGGI ANCHE: Come aiutare gli animali abbandonati

COME ADOTTARE UN ANIMALE DOMESTICO

Senza dimenticare che adottare un cane o un gatto abbandonato è anche un gesto di civiltà. Prima di acquistare un animale, visitate uno dei tanti rifugi presenti nella vostra zona, scoprirete che sono veramente tantissimi i cuccioli, i cani e i gatti di tutte le età che aspettano con ansia un padrone.

Ricordate inoltre che un cane, un gatto o un coniglietto, non sono assolutamente un dono natalizio o una compagnia di cui sbarazzarsi al momento della partenza per le vacanze: adottare un animale significa assumersene piena responsabilità per tutta la sua vita.

PER APPROFONDIRE: Come far convivere insieme cane e gatto nella stessa casa, regole e consigli utili

COME SCEGLIERE UN ANIMALE DOMESTICO

Se, dopo un’attenta riflessione, avete deciso di fare questa scelta così importante, ecco allora tutti i consigli utili su come adottare un animale, anche a distanza:

COME SCEGLIERE UN CANE

Recatevi presso un canile e lasciatevi scegliere e conquistare dal vostro futuro animale domestico. Non sempre siamo noi a scegliere, a volte sono loro che si avvicinano a noi spontaneamente ed è in quel momento che avvertiamo un legame così forte come se l’animale avesse sempre fatto parte della nostra famiglia.

Lasciatevi inoltre consigliare dai volontari del rifugio: conoscono bene i diversi ospiti e sanno quale animale può adattarsi maggiormente alle vostre esigenze. Ad esempio, non è detto che un cane piccolo sia più adatto a vivere in appartamento, alcuni sono molto vivaci e hanno bisogno di più spazio o un giardino. Ci sono invece cani di taglia più grande che si adattano benissimo alla vita in appartamento grazie a un carattere più tranquillo e pacato. L’importante è assicurare al cane almeno 3-4 uscite al giorno soprattutto se avete un parco vicino casa in cui potrà divertirsi a correre e giocare insieme ad altri cani.

E ancora, per gli anziani è meglio scegliere un cane di taglia piccola come ad esempio un barboncino: sono molto tranquilli, non tirano al guinzaglio e vivono in perfetta simbiosi con il loro padrone. Scegliete un pastore tedesco se avete un giardino o lo spazio apposito per farlo correre all’aria aperta. Gli adorabili Labrador e i Golden Retriever sono dolcissimi e sono una compagnia perfetta per i bambini, anche molto piccoli. E lasciatevi coinvolgere anche dall’esuberanza e dal carattere forte del bassotto, del jack russel e del beagle. E se vi piacerebbe tanto avere un labrador ma al suo posto venite catturati dallo sguardo dolce di un meticcio, non fate l’errore di non accoglierlo in casa, sono in grado di dare un affetto infinito.

Una volta individuato il vostro amico fedele, chiedete ai volontari di raccontarvi la sua storia, dove è stato trovato, se è stato abbandonato e se ha subito maltrattamenti: è importante per poter stabilire un legame e interagire. Anche i volontari vi faranno alcune domande per capire quale può essere l’animale più adatto a voi e valutare quanto siete convinti della scelta che state mettendo in atto.

Una volta scelto il cane da portare con voi a casa vi verrà richiesto di firmare un modulo con i vostri dati e, in alcuni casi, l’animale vi verrà affidato per un periodo di pre-affido in modo da valutare la convivenza sia dal punto di vista del padrone che dell’animale. I primi giorni potrebbero anche rivelarsi complicati soprattutto se il cane ha un passato doloroso e se ha subito maltrattamenti: se dovesse mostrarsi spaventato dal nuovo ambiente e dalla nuova famiglia, dategli tempo, donategli tutto il vostro affetto e vedrete che dopo qualche giorno, nel momento in cui si renderà conto che può fidarsi ciecamente di voi, ricambierà il vostro amore. Non riportatelo subito in canile, evitategli un altro shock. Anzi, se avete bisogno di un consiglio, non esitate a chiedere un parere ai volontari del canile: sapranno indicarvi come comportarvi con il cane nel modo giusto.

come-adottare-un-animale (2)

PER SAPERNE DI PIU’: Come diventare volontario in un canile, un’esperienza unica

COME SCEGLIERE UN GATTO

Così come nel caso dei canili, sono tantissimi, in tutta Italia, i rifugi per i gatti abbandonati. Anche se il gatto ha un carattere decisamente diverso rispetto a quello del cane, è solo in apparenza meno affettuoso: anche i gatti sono in grado di riempire di affetto i loro proprietari. Affascinanti, dal carattere forte e a volte del tutto imprevedibile, ci sono razze di gatti più socievoli e comunicative e altre più schive e riservate come ad esempio i gatti di razza persiana, bellissimi.

Così come nel caso della scelta del cane, recatevi al gattile e lasciatevi conquistare dai piccoli ospiti: una bella scelta sarebbe quella di adottare due gatti nello stesso momento. Un gatto singolo può annoiarsi soprattutto, se per lavoro, trascorrete molto tempo fuori casa durante la giornata, due gatti invece si fanno compagnia a vicenda e sono davvero divertenti da osservare insieme.

A voi la scelta se adottare un gattino o un gatto adulto: ricordate che i gattini devono rimanere con la mamma fino a 14-16 settimane e che richiedono un impegno maggiore: sono molto energici e quindi potrebbero combinare qualche pasticcio in casa, devono essere abituati alla lettiera e portati più volte dal veterinario per vaccinazioni e controlli. Non dimenticate che un gatto adulto ha già un carattere ben delineato e quindi sarete in grado di capire più facilmente se potrà adattarsi a voi e alla vita nella nuova casa. Anche in questo caso, non dimenticate di farvi consigliare dai volontari del rifugio che conoscono bene i diversi ospiti e chiedete loro di raccontarvi la storia che caratterizza il gatto che scegliete di portare con voi a casa.

COME ADOTTARE UN ANIMALE A DISTANZA

Se adottare un animale è il vostro sogno ma purtroppo, per motivi vari, non potete proprio accoglierne uno in casa, una scelta importante è quella dell’adozione a distanza che permette non solo di aiutare i cani e i gatti abbandonati ospitati nei rifugi ma anche le specie protette, dal panda ai rapaci curati e rimessi in libertà.

Sono tantissime le associazioni che permettono di effettuare questa scelta: basta un piccolo contributo ad esempio per aiutare WWF a salvaguardare una specie a rischio tra elefanti, gorilla, orsi, pinguini, delfini, tigri, pappagalli, tartarughe e tante altre ancora. Lav mette a disposizione di tutti coloro che sono interessati, diverse tipologie di adozione a distanza (mensile, trimestrale e annuale), la Lega Nazionale per la Difesa del cane vi permette invece di scegliere uno degli ospiti dei diversi rifugi di cui si occupa l’associazione e destinare un piccolo contributo per la sua cura.

come-adottare-un-animale (6)

COME ADOTTARE UN ANIMALE, TANTI CONSIGLI UTILI:

Ultime Notizie: